Archivio
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

CICLOCROSS: ALTOATESINI PIAZZATI A BIBIONE, IN VISTA DEI CAMPIONATI ITALIANI

05.01.2020

BIBIONE (VE) –Giornata di sole e tanto pubblico hanno fatto da contorno al “2° Trofeo Città di Bibione” organizzato dal G.C. Bannia e dal G.D.C. Bibione Bike. Nella settima tappa del Trofeo Triveneto di ciclocross non è mancato lo spettacolo, in particolar modo sui tratti di sabbia ricavati lungo il litorale adriatico. Non è stata solo una giornata di sport, ma una festa a tutto tondo, con Piazzale Zenit animata dalla musica e dalle casette di Natale. Per gli altoatesini tappa senza successi, ma con tanti brillanti piazzamenti, compreso il secondo posto di Carmine Del Riccio, che per una volta si è fatto battere in volata da Del Missier. La competizione era valida come Campionato Regionale Friuli Venezia Giulia per tutte le categorie, tranne gli esordienti del primo anno. Proprio gli esordienti del primo anno, invece, hanno lottato per la conquista del titolo regionale Veneto. La gara riservata agli open ha proposto una lotta a tre, con Davide Toneatti della Dp66, il sempreverde trentino Martino Fruet del Team Lapierre e Nadir Colledani dalla Mmr. Nessuno di loro si è risparmiato e hanno dato così vita ad una sfida equilibrata e palpitante. I continui attacchi però non sono bastati per sgranare il plotoncino di testa, che alla fine si è presentato compatto. Il friulano Davide Toneatti ha avuto la meglio in volata e ha così colto una nuova vittoria davanti a Martino Fruet e a Nadir Colledani. Tra le donne open, invece, affermazione netta di Sara Casasola. La friulana portacolori della Dp66 ha staccato di più di 20 secondi Asia Zontone della Jam’s Bike e di più di un minuto l’altoatesina Anna Oberparleiter del Team Lapierre, protagonista assoluta nelle precedenti prove.Tra le donne juniores vittoria per Elisa Rumac della Jam’s Bike. Quinta Julia Maria Graf (Cardano) a un giro, settima Francesca Pisciali (Team Zanolini). Bellissima sfida e incerta fino alla fine tra gli allievi del secondo anno. Nel giro conclusivo è emersa l’azione del milanese Eros Cancedda della Sorgente Pradipozzo, che è riuscito a mettere qualche metro tra se e gli avversari. Secondo a 4” Edoardo Bolzan della Dp66 e terzo, a 7”, il bolzanino Andrea Dallago della Campana Imballaggi. In campo femminile, la gara allievi se l’aggiudica Elisa Viezzi della Dp66 con 43” di vantaggio sull’altoatesina Sophie Auer (San Lorenzo). Tra le donne esordienti si impone Bianca Perusin della Dp66 davanti all’altoatesina Anna Auer (San Lorenzo), giunta a 1’23”. Bibione è stata l’ultima gara prima dei campionati italiani, in programma il prossimo fine settimana a Schio, in provincia di Vicenza, con Eva Lechner e Jakob Dorigoni campioni uscenti, rispettivamente tra le donne open e gli under 23. Oltre ai due tricolori, al via gli altoatesini tesserati con club extra provinciali, gli atleti selezionati dal Comitato Alto Adige della Federciclismo e i Master, capitanati da Carmine Del Riccio, alla ricerca dell'ennesima maglia tricolore. Dopo la prova del Campionato Triveneto a Scorzè (Venezia), su indicazione del responsabile di settore, Sergio Mattiello, sono stati chiamati a rappresentare il Comitato altoatesino sul tracciato di Schio: Anna Auer e Sophie Auer (San Lorenzo), Feliz Engele ed Elia Paccagnella (Cardano), Simone, Fracchetti, Andrea Pizzato, Samuel Tschörner e Alan Zanolini (Gs Alto Adige), Luca Malfatti (Zanolini Bike), David Sanin (Polisportiva Libertas Laives) e Anna Sinner (Sunshine Racers Nalles).

 


Pinocchio in bici
I nostri partner