Archivio
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

CICLOCROSS: IL TRICOLORE DI DORIGONI ABBATTE IL MURO D’ACQUA A TEZZE

24.11.2019

 CICLOCROSS: IL TRICOLORE DI DORIGONI ABBATTE IL MURO D’ACQUA A TEZZE


TEZZE SUL BRENTA (Vicenza) – Il ritorno alla grande dell’altoatesino Jakob Dorigoni. Il campione d’Italia under 23 si è imposto a Tezze sul Brenta, nel vicentino, in una tipica giornata da ciclocross estremo, con muri d’acqua e fango. In una parola ciclocross con la C maiuscola. Si potrebbe riassumere così la spettacolare quinta edizione del Ciclocross del Brenta al Parco dell’Amicizia di Tezze sul Brenta, quarta tappa del Trofeo Triveneto di ciclocross. Nonostante la pioggia incessante la macchina organizzativa del Fox Team ha saputo mettere in campo tutta la propria passione e professionalità nel creare una giornata di festa per gli oltre 400 atleti partecipanti, protagonisti su un tracciato di gara accattivante, che non ha niente da invidiare alle classiche del Nord Europa. Il fango ha reso ancora più selettive le discese e le rampe dalle divertenti denominazioni, come il “Cavatappi” e il “Raptor”, tratti in cui il pubblico ha potuto osservare le entusiasmanti prestazioni degli atleti da pochi centimetri. Le prove regine degli Open sono state dominate da due maglie tricolori. Nella competizione maschile il bolzanino di Vadena, Jakob Dorigoni, ha saputo infliggere agli avversari un distacco di più di mezzo minuto. Il campione italiano Under 23 è tornato al successo nella seconda gara dopo il rientro dall’infortunio al polso. Nonostante i lievi dolori, il portacolori della Selle Italia Guerciotti ha saputo dominare l’insidioso fango dell’arena del Ciclocross del Brenta, precedendo il compagno di squadra Federico Ceolin e Davide Toneatti della Dp66. Tra le donne Open stesso copione. La maglia tricolore di Sara Casasola, campionessa italiana Under 23, ha vinto e soprattutto convinto, giungendo al traguardo con una maschera di fango sul volto ma con meraviglioso sorriso che ha espresso tutta la sua felicità. Vantaggio stratosferico per la portacolori Dp66, quasi un minuto e mezzo sulla brava Francesca Baroni della Selle Italia Guerciotti che, dopo le prime tornate, ha dovuto arrendersi al potente passo della friulana. In terza posizione si è piazzata Asia Zontone della Jam’s Bike. Quinta l’altoatesina Francesca Pisciali. Per i colori altoatesine le gioie non sona mancate anche nelle altre categorie, bella vittoria anche di Carmine del Riccio tra i Master F 1 e piazzamenti tra i primi dieci per: Andrea Dallago, quarto tra gli allievi del secondo anno, Alan Zanolini sesto tra gli allievi del primo anno e Andrea Pizzato nono nella stessa categoria, Sophie Auer ottava tra le allieve del secondo anno, Anna Auer terza e Paolo Tarolli ottava tra le esordienti, David Sanin settimo e Felix Engele decimo tra gli esordienti, Luca Malfatti nono tra gli juniores e Paolo Perini secondo tra i Master fascia 2

Pinocchio in bici
I nostri partner