Archivio
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

MTB ITALIANI GIOVANILI: CINQUE MEDAGLIE ALTOATESINE

02.07.2019

MTB ITALIANI GIOVANILI: CINQUE MEDAGLIE ALTOATESINE

COURMAYEUR (Aosta) – Cinque le medaglie altoatesine conquistate in caldissima giornata tricolore in quel di Courmayeur. Protagonista in Valle d’Aosta il Campionato Italiano Giovanile di Mtb. La gara delle donne esordienti primo e secondo anno, ha dato il via al “MTB event 2019”. Due i giri da percorrere per le giovani bikers in un tracciato che da sempre mette a dura prova le abilità tecniche degli atleti, anche di alto livello. In entrambe le categorie, i primi posti sono stati da subito bene definiti, con distacchi importanti. Valentina Corvi (Melavì Focus Bike) vince nella categoria esordiente 2 con un distacco di più di un minuto su Viola Simonini (Valdidendtro Bike Team). Terza, classificata l’atleta dell’ Ucla 1991, Gaia Gasperini. Tra le esordienti primo anno un’inarrestabile Beatrice Temperoni (Ciclistica Bordighera) sale sul gradino più alto del podio, precedendo Bianchi Arianna (Velo Montrirone) e la pusterese Anna Auer (Asv St Lorenzenzen Rad). 9.30 circa. Seconda tranche di gare al via: donne allieve primo e secondo anno. Tre i giri per loro. L’altoatesina e campionessa provinciale Sophie Auer (Asv St Lorenenzen Rad) conquista il tricolore tra le allieve del primo anno, lasciandosi alle spalle Lucrezia Braida (Team Granzon), a 25” e la compagna di squadra Alexandra Hanni (Asv St. Lorenzen Rad), a 49”. Nella categoria donne allieve secondo anno successo a . Giulia Challancin, atleta di casa dell’XCO Project. A 58” di distacco l’altoatesina Noemi Plankensteiner (Asv St Lorenzen Rad), terza Sara Corinovis (Focus Xc Italy Team). Nessun altoatesino sul podio degli esordienti e allievi primo anno. Temperature da record, pur essendo a 1216 di altitudine anche nell’ultima gara del campionato italiano giovanile. Sotto al sole cocente gli allievi del secondo anno si danno battaglia. Una gara dura, caratterizzata dalle cadute, dei problemi fisici e soprattutto dalle temperature elevate. Matteo Siffredi (Rusty Biketeam-Baitieri) centra l’obiettivo in pieno. Portatosi nel gruppo di testa durante i primi due dei quattro giri da percorrere, riesce a guadagnarsi una trentina di secondi preziosi, che gestisce egregiamente. Secondo Filippo Agostinacchio, atleta valdostano dell’ Xco Project. Terzo classificato, dopo un’ottima prestazione, l’altoatesino del Bike Team Gais Asv Nils Laner.

.

 


Pinocchio in bici
I nostri partner