Archivio
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

CICLOCROSS: COLLEDANI DAVANTI A FRUET A SILANDRO, ASSEGNATI I TITOLI ALTOATESINI

01.12.2018

CICLOCROSS: COLLEDANI DAVANTI A FRUET A SILANDRO, ASSEGNATI I TITOLI ALTOATESINI

SILANDRO - E’ baciata dal sole la 5. tappa del Trofeo Triveneto di ciclocross svoltasi sabato a Silandro, in Val Venosta. A poco più di 700 metri d’altezza, a due anni di distanza l’Asv Corces ripropone il “Bikeman Trophy”, gara Top Class che assegna le maglie di campioni e campionesse dell’Alto Adige nella varie categorie. Il tracciato ricalca essenzialmente quello dell’edizione 2015 e 2016. La lunghezza di circa due chilometri con numerosi passaggi tecnici e allo stesso tempo molto divertenti. Nella gara clou, quella riservata agli open si impone la promessa del cross country, il 23enne friulano Nadir Colledani, davanti al “sempreverde” valsuganotto Martino Fruet, 41 anni e non sentirli. I primi giri propongono il bel testa a testa tra il “vecio” trentino e il “bocia” friulano. Nelle fasi finali il portacolori della Bianchi, più volte in passato campione italiano di specialità e grande protagonista internazionale del cross country, impone un ritmo troppo elevato per l’esperto portacolori del Team Lapierre e prende il largo. Prima gara della stagione per il friulano e subito obiettivo centrato. Posto d’onore a Martino Fruet davanti a compagno di squadra Andrea Martinelli. Tra le open l’ex campionessa europea donne giovani Chiara Teocchi rientra alle gare di ciclocross alla grande. Dopo i giri iniziali condotti con l’altoatesina Anna Oberparleiter, la bergamasca della Bianchi dimostra una pedalata notevolmente superiore che le consente di precede la portacolori del Team Lapierre. Tra le donne juniores, vittoria alla lombarda Giulia Bertoni (La Biciletteria). Tra i Master della Fascia 1 il bolzanino Carmine Del Riccio della Zanolini Bike Waldner conquista una nuova vittoria, disputando un’altra prova da applausi. Tra i Master della Fascia 2 e 3 successi per Sergio Giuseppin (Delizia Bike) e Giuseppe Dal Grande (Olympia). Tra le Woman prima piazza a Lara Torresani (Lapierre). Nella categoria juniores sfida tra il vicentino Davide De Pretto (Borgo Molino) e il friulano Cristian Calligaro (Jam’s Bike). Nel finale De Pretto agguanta la vittoria. A vincere in campo femminile è Giulia Bertoni (La Bicicletteria Racing Team). La prova riservata agli allievi del secondo è un monologo: gara solitaria dal primo all’ultimo metro per il friulano del Bannia Bryan Olivo. L’emiliano Luca Paletti del Team Paletti riesce a distanziare nelle fasi finali della prova degli allievi del primo anno il bolzanino del Gs Alto Adige Andrea Dallago. In campo femminile successo con ampio margine della trevigiana della Sanfiorese Beatrice Fontana. Tra gli esordienti, pronti via e il bellunese Mattia Settin (Velociraptors) a prender la testa della corsa e nessuno è più capace di raggiungerlo. Tra le ragazze, invece, doppietta della Wilier Breganze, grazie a Veronica Grisotto e Anna Cecconello, rispettivamente prima e seconda. Infine, tra i giovanissimi della G6 spicanno due atleti veneti, Jacopo Pavanello del Mosole e Giulia Benedet del Team Bosco. La manifestazione si è conclusa con la premiazione dei campioni altoatesini alla presenza di Antonio Lazzarotto, presidente del comitato altoatesino della Federazione ciclistica italiana. I titoli sono andati a: Alan Zanolini (Gs Alto Adige)e Marie Aichner (St. Lorenzen) tra gli esordienti, Andrea Dallago (Gs Alto Adige) tra gli allievi primo anno, Nils Laner (Rainer Wurs Team) tra quelli del secondo anno, Emma Tutzer (Cardano) tra le allieve del secondo anno, Leni Marie Radmuller (Green Valley) tra le allieve del primo anno, Luca Dallago (Team Zanolini Bike Waldner) tra gli juniores, Francesca Pisciali (Team Zanolini Bike Waldner) tra le donne open, Julia Maria Graf (Cardano) tra le juniores, Matteo Faes (Adriana Bolzano) tra gli open. Master3: Carmine Del Riccio Team Zanolini Bike Waldner), Master4: Luca Giotto Team Zanolini Bike Waldner), Master5: Paolo Perini (Altair) e Master6 Sandro Dallago (Gs Alto Adige).

 


Pinocchio in bici
I nostri partner