Archivio
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE, OBERPARLEITER VINCE IL "CORTO

07.07.2018

 SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE, OBERPARLEITER VINCE IL

VILLABASSA – C’è il nome dell’altoatesina Anna Oberparleiter, argento domenica scorsa agli italiani Eliminator di Chies d’Alpago e argento e bronzo europei nella stessa specialità, tra i protagonisti assoluti della Südtirol Dolomiti Superbike. Samuele Porro e Christina Kollmann-Forstner nel percorso lungo di 119 chilometri, Marco Rebagliati e l’altoatesina Anna Oberpaleiter nel tracciato “corto” di 60 chilometri sono i vincitori della 24esima edizione della Südtirol Dolomiti Superbike svoltasi ieri in Val Pusteria, con partenza e arrivo a Villabassa e con l’attraversamento e il coinvolgimento attivo dei comuni di San Candido, Dobbiaco, Sesto Pusteria e Braies. 4480 i partecipanti, con il record di nazioni rappresentate, 42, con rappresentati di Argentina, Brasile e Australia. Finale mozzafiato per i maschi impegnati nel percorso lungo. In cinque, racchiusi in appena cinque secondi si sono ritrovati in testa alla corsa in fondo all’ultima discesa. Un epilogo avvincente, gomito a gomito. A spuntarla è il fresco campione italiano marathon, Samuele Porro, comasco, classe ’88, portacolori del Team Trek-Selle San Marco. Al termine del percorso lungo di 119 km, il biker comasco precede di un solo secondo una vecchia volpe delle ruote grasse, l’esperto iridato matathon Alban Lakata, 39enne austriaco di Lienz. Terzo gradino del podio al colombiano Leonardo Paez, classe 82, vincitore nel 2016, protagonista di una splendida rimonta nella seconda parte della gara, insieme a Lakata. Quarto il ceco Kristian Hynek, quinto l’italiano Juri Ragnoli, primo nel 2017. Più attardato il plurimedagliato belga Raul Paulissen. In campo femminile ad imporsi è l’austriaca Christina Kollmann Forstner, davanti alla campionessa italiana Mara Fumagalli, attardata di quasi 5’ , terza la fondista finlandese Sini Allusniemi ad oltre 6’. Nel percorso corto di 60 km la spunta il cellese Marco Rebagliati, che taglia il traguardo con 1’23” di vantaggio sul connazionale Paolo Colonna. Terzo l’austriaco Simon Schupfer. Vittoria altoatesina in campo femminile: Anna Obeparleiter, seconda agli italiani e agli europei eliminator, dove ha colto anche il bronz, vince in casa per la prima volta lasciandosi alle spalle la bolzanina Eva Maria Gatscher (a 4’), che si cimenta anche nel motocross e Elisabeth Steger della Valle Aurina (a 5’). Al via un grande del ciclismo contemporaneo, l’australiano Cadel Evans, classe ’77, campione del mondo su strada nel 2009 a Mendrisio, vincitore del Tour de France 2011. Si è iscritto come un comune amatore, ha pagato la quota e si è divertito, riscoprendo il gusto di una disciplina di cui è stato grande protagonista prima di passare alla strada nel 2001, con il successo due Coppe del mondo di cross country.


Pinocchio in bici
I nostri partner