Archivio
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

MTB XCO, PLANKENSTEINER E AUER CONQUISTANO IL TRICOLORE

01.07.2018

MTB XCO, PLANKENSTEINER E AUER CONQUISTANO IL TRICOLORE

CHIES D’ALPAGO (BL) – Il movimento nazionale delle cosiddette ruote grasse si è dato appuntamento per tre intense giornate di gare nel bellunese, a Lamosano di Chies d’Alpago, teatro del campionato Italiano XCE, dell’ultima prova degli Internazionali d'Italia XCo e delle prove valevoli per il Campionato Italiano Giovanile XCo. A concludere il trittico in terra bellunese è stata la giornata che ha visto l’assegnazione delle maglie tricolori. Per i bikers altoatesini un bottino di tutto rispetto anche in questa edizione, conclusa con due maglie di campione nazionale, un argento e un bronzo e una serie di brillanti piazzamenti. Ad aggiudicarsi i titoli italiani 2018 sono state Noemi Plankensteiner e Sophie Auer. Nella prova organizzata dalla Società Ciclistica Chies d’Alpago, nella categoria donne allieve del primo anno Noemi Plankensteiner (St. Lorenzen Rad) si è lasciata tutte le avversarie alle spalle, chiudendo al primo posto davanti a Giulia Challancin (XCO Project) che a chiuso con un ritardo di 1’27” e alla “figlia d’arte” Lucia Bramati (Team Bramati), terza con un ritardo di 2’27”. Giù dal podio per pochi secondo l’altoatesina Lea Bacher (Rainer Wurz Team), che ha tagliato il traguardo a 2’56” dalla vincitrice. L’altra maglia tricolore se l’è aggiudicata Sophie Auer (St. Lorenzen Rad), impostasi nella categoria esordienti femminile secondo anno davanti ad un’altra altoatesina, Leni Marie Radmüller (Team Green Valley), attardata di 32”. Tra le donne esordienti primo anno, nella prova vinta da Viola Simonini (Valdidentro), quarto posto per Marie Aichner (St. Lorenzen Rad), giunta a 1’32” dalla prima. In campo maschile le soddisfazioni sono arrivate dagli allievi del primo anno, con Nils Laner (Rainer Wurz Team) salito sul terzo gradino del podio, alle spalle del vincitore Michael Pecis (Scuola Mtb San Paolo d’Argon) e a Yannick Parisi (Pila Bike Planet), con un ritardo di 39”. Tra gli allievi del secondo anno, invece, Jan Laner (Rainer Wurz Team) ha dovuto accontentarsi del sesto posto a 2’17” dal vincitore, Diego Caviglia (Ucla 1991) al termine di una giornata sfortunata.


Pinocchio in bici
I nostri partner