Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

PREMIO LA ROTONDA DI BADOERE A RENATO PIRRONE

05.11.2016

PREMIO LA ROTONDA DI BADOERE A RENATO PIRRONE

BADOERE DI MORGANO (TV) Si svolta a Badoere di Morgano, in provincia di Treviso, la cerimonia di consegna del Premio Rotonda di Badoere. Nell'Aula Magna della nuovissima scuola della celeberrima cittadina trevigiana a ricevere i prestigiosi riconoscimenti: il toscano Franco Vita, l'altoatesino Renato Pirrone, il gruppo friulano "Amici della Pista di Pordenone" guidato da Eliana Bastianel ed il padovano Silvio Martinello. L'ex campione olimpico, purtroppo, non ha potuto esserevpresente per impegni di lavoro legati alla prima Prova di Coppa del Mondo su pista in programma a Glasgow (Gran Bretagna). La decisione di assegnare loro i Premi Rotonda di Badoere, giunti alla 23^ edizione, fu presa nelle scorse settimane durante l'ultima riunione dei componenti la commissione presieduta da Gianni Zanatta e dal sindaco di Badoere di Morgano, Daniele Rostirolla e composta da tecnici e giornalisti del Nordest. La manifestazione, nata nel 1991 grazie ad un gruppo di amici appassionati di ciclismo, stata ripresa dopo quattro anni di assenza per la prematura scomparsa del compianto Roberto Voltan, irriducibile sostenitore del Premio. Il riconoscimento ha come obiettivo primario quello di gratificare quanti si adoperano per il bene del ciclismo ma anche i direttori sportivi che svolgono un ruolo importantissimo, ma che spesso sono sempre dietro le quinte. Il logo stesso del Gran Premio Rotonda di Badoere riporta l'immagine di un direttore sportivo mentre accompagna il proprio atleta alla gara e dispensa gli utili consigli. A Franco Vita, l'84enne collaboratore dei commissari tecnici azzurri Alfredo Martini, Franco Ballerini e Davide Cassani stato assegnato il Premio Nazionale Rotonda di Badoere; a Renato Pirrone, team manager della "corazzata" e fucina di giovani talenti Mendelspeck di Laives, quello destinato ai Direttori Sportivi del Triveneto; agli "Amici della Pista di Pordenone", il Memorial Orlando Guerra e Roberto Voltan per l'organizzazione sportiva; mentre all'ex campione olimpico e commentatore di RaiSport, Silvio Martinello, il Premio destinato al giornalismo sportivo e dedicato alla memoria dell'ex consigliere federale, Adriano Morelli. Franco Vita, che nato il 3 ottobre del 1932 a Vecchiano (Pisa), rappresenta la memoria storica del ciclismo legato ai mitici Martini e Ballerini. A rappresentare il gruppo sportivo altoatesino Elena Pirrone che nel 2016 ha totalizzato due affermazioni: nella Coppa Egida a Frosinone e nella 7^ Coppa Dino Bianchi a Casale San Martino (Pisa). Ha ottenuto anche due secondi, 3 terzi, 3 quarti ed 1 quinto posto. Una promessa del ciclismo giovanile come la illustre compagna di squadra Alessia Vigilia classe 1999, medaglia d'argento nella gara a cronometro ai Campionati Europei Juniores di Plumelec (Francia). Nel 2016 ha totalizzato tre vittorie in occasione della 3^ Monte Ghisallo, della cronometro individuale a Valeggio sul Mincio (Verona) e del Campionato Italiano a cronometro di Romanengo (Cremona). Vanno aggiunti poi 6 secondi, 1 terzo ed 1 quarto piazzamento.

Pinocchio in bici
I nostri partner