Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

PRESENTATO IL VADEMECUM DEL CICLISMO ALTOATESINO 2016

22.03.2016

PRESENTATO IL VADEMECUM DEL CICLISMO ALTOATESINO 2016

Questa pomeriggio, il presidente del Comitato Alto Adige della FCI Antonio Lazzarotto, assieme al vicepresidente Paolo Appoloni, ha illustrato l’edizione 2016 del Vademecum del ciclismo altoatesino. A fare da cornice alla presentazione, come ormai da tradizione, il Raiffeisen Pavillon della Federazione Raiffeisen dell’Alto Adige, da sempre al fianco del ciclismo.

A fare gli onori di casa, Astrid Schweiggl, responsabile del reparto marketing della Federazione Raiffeisen. Insieme a lei, non hanno fatto mancare la loro presenza, tra gli altri, il consigliere nazionale Renato Riedmüller il vicepresidente USSA Gianni Volpe, il direttore di VSS Klaus von Dellemann, il direttore di Assisport Stefan Leitner, il presidente del Comitato Trentino Dario Broccardo e il direttore dell’Ufficio Sport della Provincia Autonoma di Bolzano Armin Hölzl. Presente in sala anche il presidente onorario del Comitato Trentino-Alto Adige, il “Kaiser” Corrado Pontalti.

Un calendario regionale ricco di appuntamenti quello contenuto nel Vademecum, che, come ha sottolineato Dario Broccardo, a differenza di altre realtà si conferma tale grazie a un solido sistema societario impostato anche sul volontariato, ribadendo il ruolo di primo piano di uno sport che raccoglie sempre più interesse, anche tra i semplici appassionati.

Il presidente Lazzarotto ha illustrato brevemente il contenuto del volume: “Un libretto molto apprezzato, realizzato in un formato che si presta ad un'agevole consultazione, che da ormai molti anni utilizziamo come strumento per far conoscere la nostra attività. Gli appuntamenti in Trentino-Alto Adige sono integrati dal calendario triveneto e nazionale. Si tratta di un volume sintetico, certo, ma che al contempo cerca di essere quanto più possibile completo, senza pretese di precisione, considerati i frequenti e inevitabili cambiamenti del calendario. Una traccia affidabile, dunque, che include anche i più importanti aspetti delle norme attuative nei vari settori, i riferimenti federali e di tutti i comitati regionali, oltre all’elenco delle nostre società.”

La copertina è stata dedicata a Veronika Widmann, nominata atleta dell’anno: nel 2015, la giovane atleta di Termeno si è laureata campionessa italiana Downhill, ha vinto un argento agli Europei di specialità e conquistato una tappa dell’iXS DH European Cup: “La scelta di dedicarle la copertina non è stata casuale. Anche se conoscevamo bene il suo talento, Vroni è stata la piacevole sorpresa dello scorso anno, rendendosi protagonista di un salto di qualità che ci ha riempito di orgoglio” ha ricordato Antonio Lazzarotto.

All’interno del Vademecum, spazio anche alle immagini degli atleti che hanno vestito la maglia azzurra e conquistato il titolo tricolore nelle varie specialità, oltre alle foto che celebrano l’impegno e i traguardi delle “ragazze terribili” del GS Mendelspeck, società di spicco del panorama delle due ruote.

L’Alto Adige si appresta a vivere una stagione intensa e sono tante le date da segnare in agenda, a cominciare da una serie di eventi prestigiosi ad alto tasso di spettacolarità come il Campionato Italiano Open XCE in programma a Nalles il 9 aprile, il Campionato Italiano Giovanile XCE a Colle Casies del 25 giugno e il Campionato Italiano 4xCross che si disputerà il 30 e 31 luglio a Sarentino.

Non mancheranno poi i tradizionali circuiti, un classico d’eccellenza del movimento altoatesino, a partire dalla Raiffeisen Südtirol Cup 2016, che raggruppa otto prove e anche quest’anno prevede due sconfinamenti nel vicino Trentino: si parte il 25 aprile a Egna per terminare l’11 settembre in Val Casies, passando per Corces, Naturno, Panchià, San Lorenzo, Pergine e Collepietra/Cardano.
Il calendario della Südtirol Berg Cup, riservata agli amatori, quest’anno conterà cinque prove, l’ultima delle quali interesserà anche il Trentino. Il circuito, gestito in perfetta autonomia dalle società che si coordinano tra loro con grande professionalità, vede in calendario le prove in salita Appiano-Passo Mendola, Lana-Passo Palade, Prato-Passo Stelvio, Sarentino-Passo Pennes e Tesero-Passo di Pampeago.

Tra le attività promozionali del 2016, verrà riproposta la Challenge Young dedicata ai Giovanissimi, organizzata in collaborazione con VSS (Verband der Sportvereine Südtirols), che intende stimolare la partecipazione di stradisti e biker a prove sia su strada che fuoristrada. Il primo dei sei eventi è in programma il 28 marzo a Nalles. Nel 2016, verrà riproposta anche la Challenge Ciclocross, che si svolgerà prevalentemente al Bike Park Altair di Bolzano: il calendario, ancora in fase di definizione, è volto ad arricchire l’esperienza e la competenza tecnica delle giovani leve.

A spiccare per l’aspetto qualitativo sono senza dubbio le classiche granfondo, fiore all’occhiello del movimento altoatesino a livello nazionale e non solo. Oltre alla Sellaronda Hero del 18 giugno, alla Dolomiti Superbike (9 luglio), al Giro ciclistico delle Dolomiti (24.07-30.07), alla Maratona dles Dolomites (3 luglio) e alla Ortler Bike Marathon (11 giugno), si aggiunge anche la KronplatzKing (24 luglio).

Il pomeriggio si è quindi concluso con la presentazione dei ragazzi che compongono le rose iniziali delle Landeskader Giovanile e Juniores.

Pinocchio in bici
I nostri partner