Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

EVA LECHNER RITROVA LA TOP 10 NELLA TERRA DI HEIDI

07.07.2015

EVA LECHNER RITROVA LA TOP 10 NELLA TERRA DI HEIDI

Piazzamento nei dieci per Eva Lechner nella prova di Coppa del Mondo di domenica a Lenzerheide. Soddisfatta e motivata, l’altoatesina guarda già ai prossimi appuntamenti: i campionati nazionali ed europei sono in programma per la fine di luglio, prima che la Coppa del Mondo si trasferisca in Canada e negli USA.

Buon umore alla partenza
Il Cantone dei Grigioni è il paradiso dei biker e Lenzerheide una meta imperdibile per gli appassionati delle ruote grasse, sebbene siano molte le regioni del cantone che attendono solo di essere scoperte in sella a una due ruote. Le atmosfere sono da “terra di Heidi” e i rimandi alla propria fanciullezza inevitabili, anche se i professionisti della MTB che si apprestano ad affrontare una competizione non hanno il tempo di assaporarli. Eva Lechner, a cui non manca l’umorismo, ricorda di buon grado la propria infanzia, ma sa bene che al via di una gara il divertimento passa in secondo piano, che si tratti dell’idilliaca Svizzera o di un altro luogo. Lo scorso fine settimana è andata in scena a Lanzerheide la terza prova di Coppa del Mondo e la biker di Appiano aveva anticipato la partenza per la Svizzera festeggiando il suo trentesimo compleanno proprio in terra elvetica: “Ci siamo ritrovate con Jolanda Neff, mia sorella e alcuni amici. Un bel piatto di spaghetti conditi con tanto divertimento!”

Ottava a Lenzerheide
Eva Lechner, come da lei stessa affermato, ha “finalmente” messo a segno un buon piazzamento in Coppa del Mondo, concludendo in ottava posizione la sua prova, dopo i due 17esimi posti di Nove Mesto e Albstadt. “È un risultato che rispecchia le mie attuali condizioni fisiche e appaga le mie ambizioni”, ha affermato l’atleta di Appiano al termine della gara. La prova svizzera è stata conquistata dalla norvegese Gunn-Rita Dahle Flesjaa, fresca vincitrice del titolo mondiale marathon, che ha preceduto l’americana Lea Davison e la campionessa del mondo di specialità, la canadese Catharine Pendrel. Il compagno di squadra di Eva nel Team Colnago, il rossocrociato Fabian Giger, ha invece concluso solo in 49esima posizione, pur conservando la quarta piazza nel ranking UCI: la prova maschile è stata vinta dal ceco Jaroslav Kulhavy davanti a Nino Schurter e Ondrej Cink.

Redazione testo originale: Dott. Josef Bernhart

Pinocchio in bici
I nostri partner