Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Marco Aurelio Fontana vince ad Alpago, tra le donne la spunta la polacca Katarzyna Solus su Lisa Rabensteiner

18.05.2014

Marco Aurelio Fontana vince ad Alpago, tra le donne la spunta la polacca Katarzyna Solus su Lisa Rabensteiner

Alessandro Naspi e Chiara Teocchi vincono tra gli juniores; tra gli Under 23 esulta il bolzanino Maximilian Vieider.

Molto buone le prestazioni degli altoatesini, che oltre alla vittoria di Maximilian Vieider e al podio di Lisa Rabensteiner vanno a medaglia anche con Greta Seiwald.

Nella Coppa Italia Giovanile MTB si conferma al vertice la Valle d'Aosta, con la Landeskader altoatesina al secondo posto, davanti alla Lombardia. Successi parziali di Bonetto, Casasola, Berta, Xillo, Toccoli, Grivel, Muratori e Rainalter.



Lamosano di Chies d’Alpago (BL) - La 4.a prova degli Internazionali d'Italia, test event in ottica Campionato Europeo Xc 2015, ha visto al via più di 800 atleti in rappresentanza di svariati stati europei. Un parterre di qualità che si è riflesso nelle classifiche di giornata dove, hanno visto vincitori diversi da quelli che normalmente popolano le classifiche regionali.

La mattinata si è aperta con le categorie giovanili che correvano anche per la seconda prova della Coppa Italia. La Valle D’Aosta si aggiudica la gara donne esordienti 1° anno con Elisa Muratori (Pila bike), la gara allieve 2° anno con Martina Berta (Courmayeur) e la gara esordienti 1° anno con Thierry Grivel (Pila Bike). Al Piemonte il monopolio tra gli allievi dove al primo anno vince Edoardo Xillo (Oasi Zegna) e al secondo Francesco Bonetto (Team Lago Maggiore). Tra le donne allieve secondo anno Martina Berta (Courmayeur). Il Friuli vince tra le allieve primo anno con Sara Casasola (Jam’s Bike) mentre il Trentino con Zaccaria Toccoli (Carraro Team) si aggiudica la vittoria tra gli esordienti del secondo anno. Mara Rainalter (Kortsch) porta al Comitato di Bolzano la vittoria tra le esordienti al 2° anno.
Le gare giovanili, valide quale 2.a prova di Copa Italia MTB hanno visto la conferma al vertice delle classifiche già viste a Carzano, con la Valle d'Aosta al primo posto davanti alla Landeskader altoatesina e alla rappresentativa della Lombardia.
Per il Comitato Alto Adige, oltre alla vittoria di Mara Reinalter (Kortsch Raoffeisen) sono saliti sul podio anche Rolando Thurner (Sunshine Racing Nals), Lukas Sanktjohanser (Sunshine Racing Nals), Anita Rossi (ABC Egna/Neumarkt).

La gara juniores, valida quale prova degli Internazionali d’Italia, vedeva una partenza a razzo del leader Moreno Pellizzon (Caprivesi) che doveva però presto alzare bandiera bianca causa rottura della catena ed era costretto al ritiro. Davanti allora si portavano Alessandro Naspi (Merida) e il russo Arsenty Vavilov che facevano gara insieme fino all’ ultimo giro, dove Naspi riusciva a staccare l’avversario ed andando a vincere la prova indossava anche la maglia di leader della classifica generale. Al terzo posto il primo anno Giorgio Rossi (Idro Drain Bianchi) dimostrava tutto il suo talento, seguito al quarto dal ciclocrossista Stefano Sala (Cadrezzate) autore di un’ottima rimonta nel finale. Tra le donne assolo di Chiara Teocchi (Idro Drain Bianchi) sull’ altoatesina, bronzo winter triathlon Greta Seinwald (SSV Pichl) e l’altra ciclocrossista Rebecca Gariboldi (Lissone).

La gara donne open vede lo scontro tra la leader Lisa Rebensteiner (Focus) e la polacca Katarzyna Solus, un testa a testa che dura fino alla fine quando la polacca di poco stacca la giovane bolzanina che vince comunque tra le under 23. Terza l’elite Serena Calvetti (Corratec Keit). Seguono la polacca Paula Gorycka e la campionessa italiana XCE Anna Oberparleiter (Carraro Team).

Ultima gara, quella dedicata agli open maschili, ha visto l’azione di forza di un quartetto composto da Andrea Tiberi (FRM), Marco Aurelio Fontana (Cannondale) e dai due gemelli Luca e Daniele Braidot (Forestale). Con Tiberi che fa un po’ l’elastico, ma che comunque tiene botta e gioca d’esperienza, Marco Aurelio Fontana riesce a staccarsi dalla morsa dei due Braidot e mentre Luca scivola un po’ indietro, ad inseguire resta Daniele, tallonato sempre da Tiberi. Alla fine, dietro all’azzurro Fontana che va a vincere davanti ai suoi tifosi, un ottimo Tiberi anticipa Daniele Braidot. Seguono Fabian Rebensteiner e Cristian Cominelli.

Sul sito internet www.trevisomtb.it troverete nei prossimi giorni un’ampia gallery fotografica dell’evento.

Pinocchio in bici
I nostri partner