Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

FORMAZIONE: Parte il Progetto Talento pluriennale e interattivo con il territorio

11.12.2013

FORMAZIONE: Parte il Progetto Talento pluriennale e interattivo con il territorio

Coinvolti 432 giovani di tutta Italia e 219 società - Individuazione e formazione dei talenti, forte interazione con le società e con i tecnici territoriali, sviluppo della multidisciplinarietà e continuità nel tempo per allargare la base in vista dei Giochi Olimpici di Tokyo

Ha un titolo: Progetto Talento. E ha obiettivi importanti: la promozione e lo sviluppo del ciclismo giovanile. Il progetto, finanziato dalla Preparazione Olimpica del Coni con il coinvolgimento del Settore Tecnico Nazionale Giovanile (STNG, con il Direttore Tecnico Nazionale Giovanile, Daniele Fiorin), del Centro Studi della FCI insieme ai Settori Strada, Pista e Fuoristrada, individua giovani talenti accompagnandoli nella crescita sportiva e di vita.
“Crediamo profondamente in questo progetto che si rivolge a tutte le società sportive presenti sul territorio e a tutti gli atleti. L’obiettivo è quello di dare la possibilità di far parte del progetto anche ad atleti che svelano il loro giovane talento in futuro, perché un talento deve avere l’opportunità di crescere in un contesto disciplinato. Sarà così rinforzato il numero di giovani che praticano l’attività per creare quella base necessaria ad affrontare il futuro. Nel 2020 Tokyo ospiterà i Giochi Olimpici ed il Progetto Talento guarda a questo importante traguardo” - sottolinea Renato Di Rocco, Presidente della Federciclismo.
Il Progetto Talento, quindi, dà la possibilità a tutti gli atleti di far parte di un programma e di essere sottoposti a monitoraggio anche successivamente all’avvio del Progetto stesso. Una progettualità che si protrarrà nel tempo e che mira ad una maggiore interazione con i tecnici territoriali e allo sviluppo della multidisciplinarietà.
Il programma prevede, infatti, momenti di formazione ed informazione verso le società proprio per fornire tutti gli elementi utili ad una crescita equilibrata e completa dei propri atleti.
Per lo start up del progetto sono stati adottati dei criteri di selezione (oltre alla tipologia delle prove di valutazione) definiti dal Settore Tecnico Nazionale Giovanile, in accordo con il Centro Studi ed i Direttori Tecnici delle Nazionali delle varie discipline, partendo dai risultati ottenuti dagli atleti alle competizioni nazionali e dai ranking presi in esame. Nelle fasi successive allo star up, oltre alla formazione e sviluppo della multidisciplinarietà che rimangono obiettivi basilari, il criterio di selezione sarà l’individuazione della potenzialità in un giovane atleta (anche senza risultati di spicco o che magari si avvicina per la prima volta al ciclismo).
Il Progetto Talento, destinato a protrarsi nel tempo, è costituito da tre fasi.
La prima fase è caratterizzata da 10 mini stages di un giorno (di cui uno iniziale già eseguito come sperimentazione) ed ha preso realisticamente il via oggi mercoledì 11 dicembre al velodromo di Montichiari, prolungandosi per tutto il mese in diversi velodromi distribuiti sul territorio e con atleti provenienti da tutte le regioni d’Italia (compreso Sicilia e Sardegna).
In ogni mini stage saranno effettuate prove di valutazione sia motorie che antropometriche, test propriocettivi e di coordinazione, analisi della composizione corporea e calcolo dell’età biologica. Per queste ultime prove la FCI si è avvalsa della consulenza e della collaborazione del CeRISM (Centro di Ricerca Sport Montagna e Salute) di Rovereto.
Alle Società di appartenenza degli atleti, a fine stage, saranno fornite dal Centro Studi e dal STNG indicazioni metodologiche sulla preparazione. In questo primo step del progetto, non partecipano atleti di categorie giovanissimi ma solo esordienti e allievi (maschile e femminile). I Giovanissimi saranno coinvolti a partire dal 2014.
La seconda fase, agli inizi del 2014, prevede un monitoraggio dell’attività svolta dagli atleti già inseriti nel progetto e sarà effettuata a livello territoriale dal Coordinatore Tecnico Regionale Giovanile in collaborazione con i Tecnici Regionali di Specialità, per svolgere un’azione di supporto alle società di appartenenza degli atleti.
In questa fase sono previsti dei momenti valutativi all’interno delle Scuole di Ciclismo/ strutture riconosciute dalla FCI dove saranno coinvolti giovani di ambo i sessi di età compresa tra gli 11 ed i 16 anni e non ancora inseriti nel progetto talento. Questi atleti saranno sottoposti a prove di valutazione (generiche e specifiche in bicicletta).
La terza fase, in programma nella primavera del 2014, coinvolge gli atleti selezionati (circa 100) sulla base delle due precedenti fasi. Sono previsti stages di più giorni nel corso dei quali, oltre alle prove di valutazione, gli atleti verranno coinvolti in sedute di allenamento rivolte allo sviluppo delle capacità tecniche delle diverse specialità del ciclismo, sempre nell’ottica della multidisciplinarietà.

CALENDARIO DEI MINI STAGES

Ufficio Stampa FCI

Pinocchio in bici
I nostri partner