Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

CDM XCO: Grande Eva Lechner seconda ad Hafjell, in Norvegia, dietro alla russa Irina Kalentieva

14.09.2013

CDM XCO: Grande Eva Lechner seconda ad Hafjell, in Norvegia, dietro alla russa Irina Kalentieva

Cresce il rammarico per la sfortuna al Mondiale della bolzanina, al posto d’onore anche nel Challenge Uci vinto da Tanya Zakely

Hafjell (NOR) (14/9) - Eva Lechner (Colnago Pro Cycling team) ci ha regalato tante emozioni concludendo l'ultima prova di Coppa del Mondo cross country in seconda posizione, dietro alla russa Irina Kalentieva e lottando fino all'ultimo con la campionessa del mondo Julie Bresset, furiosa dopo la foratura nel quinto giro quando era al comando da sola. La Coppa la vince la slovena Tanja Zakely, in sella alla sua Trek Superfly SL. E' lei la grande sorpresa di questa stagione, alla fine ha vinto totalizzando 1.080 punti, dietro di lei Eva Lechner con 960 punti e terza la ceca Katarina Nash che si è fermata a quota 955.
La gara è stata molto bella ed interessante da seguire dal momento che la campionessa italiana Eva Lechner è stata una delle protagoniste. Lei con la sua Colnago C29 si è portata subito al comando insieme alla campionessa di Russia Irina Kalentieva con la sua Canoyn, la campionessa olimpionica Julie Bresset in sella alla BH e l'americana Lea Devison (Specialized) l'unica delle quattro in gara a pedalare su una full, la Fate. Sono rimaste insieme fino a metà del terzo dei sei giri quando c'è stato un primo forcing della Kalentieva che ha messo in difficoltà le avversarie.
Si è staccata la Davison, mentre la Lechner si è difesa con gli artigli restando agganciata alla russa che nel corso del quarto giro nell'attacco è stata spalleggiata dalla Bresset. E' stata poi la francese ad aprire il gas e quando con un passo decisamente superiore alle avversarie, si era portata con decisione al comando, all'improvviso c'è stato il colpo di scena quando in salita ha forato il copertone posteriore. Ne hanno approfittato Lechner e Kalentieva che la seguivano a brevissama distanza e ne hanno supito approfittato sorpassandola.
Tra le due ha avuto la meglio la russa che ha staccato Eva ed ha concluso trionfalmente in 1h25'34", da dietro la Bresset, dopo essersi fermata ai "box" per il cambio ruota è ripartita in quarta posizione dietro alla Davison che però di slancio ha subito ripreso e poi come una furia si è messa alla caccia di Eva agganciandola, ma oggi la Lechner ha lottato come una leonessa e con gli artigli ha risposto a tutti gli attacchi della francese e prendendo al comando l'ultima discesa prima del traguardo ha così conquistato la seconda posizione finale, staccata di 20" dalla Kalentieva. Terza la Bresset a 22", quarta l'americana Davison, quinta la "diva" di casa Gunn Rita Dahle e sesta la Zakely che come vi abbiamo raccontato, ha vinto la Coppa del mondo.
Le atlete ritorneranno qui a Hafjell l'anno prossimo perché la località norvegese ospiterà i campionati del mondo 2014.

FONTE: www.pianetamountainbike.it

Pinocchio in bici
I nostri partner