Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

A Gerhard Kerschbaumer e Serena Calvetti il cross country di Monte Pana

04.08.2013

A Gerhard Kerschbaumer e Serena Calvetti il cross country di Monte Pana

Oltre 150 bikers hanno partecipato alla manifestazione nazionale di Santa Cristina in Val Gardena – L’altoatesino si è imposto a Mirko Tabacchi e Daniele Braidot, sul podio femminile Lisa Rabensteiner e Judith Pollinger

Val Gardena (BZ) (4/8) – Sono Gerhard Kerschbaumer e Serena Calvetti i vincitori della gara nazionale di cross country andata in scena a Monte Pana, località situata sopra Santa Cristina in Val Gardena, e valida anche come Raiffeisen Südtirol Cup. Oltre 150 tra atlete ed atleti hanno preso parte all'evento. Una manifestazione che ha rappresentato un epilogo di successo alla serie di gare curate dal comitato organizzatore della Südtirol Sellaronda HERO.
Secondo Nino Lazzarotto, presidente del comitato provinciale di Federciclismo, le kermesse hanno rappresentato una splendida pubblicità per la mountain bike. Per l'evento nazionale di cross country gli organizzatori hanno preparato un nuovo tracciato lungo quattro chilometri, che ha preso il via dal centro di sci nordico di Monte Pana.
La categoria uomini elite ha dovuto completare la pista sei volte, mentre le donne cinque volte. Il percorso si sviluppava principalmente nel bosco e su un unico binario. Salite tecniche e lunghe su un fondo irregolare e coperto da radici, così come discese complesse hanno costretto gli atleti a dare tutto nel corso della gara. Un evento che non ha deluso anche gli spettatori, i quali hanno potuto seguire i propri beniamini a stretta distanza sia prima del traguardo, che nella salita e nella discesa adiacente ai salti.
Ad imporsi nella categoria maschile è stato Gerhard Kerschbaumer, protagonista di una prova sempre al comando. L'altoatesino ha concluso i 24 km ed i 960 metri di dislivello con il tempo di 1h 15' 39“ ed ha preceduto di 1'49“ l'esperto trentino Martino Fruet. In terza posizione il goriziano Daniele Braidot, distanziato di 2'35“.
«Volevo iniziare subito in testa – ha spiegato l'olimpionico -. Un'impresa che peraltro mi è riuscita e mi ha permesso di dettare i ritmi per il resto della corsa».
Kerschbaumer ha concluso il primo giro con 25“ di vantaggio sul campione italiano Mirko Tabacchi. A seguire Daniele Braidot, Giuseppe Lamastra e Martino Freut. Nella seconda tornata il sesto classificato nella prova di Coppa del Mondo disputata in Andorra ha abbassato leggermente il ritmo, permettendo all'inseguitore di portarsi a 15“ di ritardo. Nei successivi quattro giri è invece riuscito ad incrementare costantemente il proprio vantaggio. «Sapevo di essere in grande condizione» ha affermato al termine della gara il vincitore.
Anche in campo femminile la gara ha avuto una vera e propria dominatrice, nello specifico Serena Calvetti. La 23enne di Domodossola si è portata in testa fin dalle prime battute ed ha quindi aumentato il proprio vantaggio passaggio dopo passaggio, salvo imporsi senza rivali. Dopo cinque giri, 20 km (800 metri di dislivello) e 1h 21' 31“ di gara, la vincitrice ha distanziato di 2'25“ la seconda classificata degli ultimi campionati italiani under 23, Lisa Rabensteiner di Vilandro. Al terzo posto, con un distacco di 4'23“, Judith Pollinger. La campionessa italiana di XC Eliminator, Anna Oberparleiter, è invece uscita nel corso del 2° giro.

UOMINI: 1. Gerhard Kerschbaumer (TX Active Bianchi) in 1h 15' 39”; 2. Martino Fruet (Carraro Team Trentino) a 1'49”; 3. Daniele Braidot (Gruppo Sportivo Forestale) a 2'35”.

DONNE: 1. Serena Calvetti (Torpado Surfing Shop) in 1h 21'31”; 2. Lisa Rabensteiner (Colnago Farbe Südtirol) a 2'25”; 3. Judith Pollingern (Sunshuine Racers Nals)
Nela foto il podio femminile

Pinocchio in bici
I nostri partner