Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

CICLISMO PROF: Moreno Moser stacca tutti sulle Strade Bianche

02.03.2013

CICLISMO PROF: Moreno Moser stacca tutti sulle Strade Bianche

Grande impresa di Moreno Moser, autore di un finale strepitoso – Sagan, secondo, completa la festa di squadra, Nocentini ottimo terzo davanti a Cancellara

Siena (2/3) - Capolavoro di Moreno Moser sulle Strade Bianche. Autore di un finale strepitoso, il giovane nipote di Francesco ha avuto la forza di andare a riprendere da solo i quattro che avevano dato vita alla fuga di giornata. Parte sullo sterrato, agguanta e salta di passaggio lo sventato Flecha, partito troppo presto all’inseguimento. Raggiunge il lettone Saramontis, primo a cedere dei fuggitivi, mentre Fabian Cancellara tira il collo al gruppo sempre più smagrito, con Sagan incollato alla sua ruota.
Moser insiste, si riporta con il lettone a traino sull'elvetico Schar e il russo Belkov rimasti soli dopo la resa di Ermeti fermato da una foratura.
Dietro partono in contropiede Slagter, Caruso, Nocentini, Amador e si portano a meno di 80 metri dai quattro al comando quando si profila il muro lastricato di Santa Caterina.
Nonostante la preparazione ancora precaria, Moser trova le energie per sferrare l’attacco sulle pendenze del 15%. S’invola solitario, quasi un chilometro in apnea ed è il trionfo. Con un finale scoppiettante Sagan conquista il secondo posto e completa il successo di squadra. Terzo l’ottimo Nocentini, che precede Cancellara.
Finalmente un italiano firma l’albo d’oro di questa bellissima corsa di 190 km, con 57 di sterrato (8 settori, l'ultimo a 12 km dall'arrivo), tanto vento, tanta polvere da ingoiare e tanta fatica. I tratti in sterrato hanno fatto la loro parte causando forature, incidenti meccanici e cadute a ripetizione. Le vittime più illustri Paolini, poi ritirato, il tricolore Pellizzotti, Phinney e Valverde, costretti a un duro inseguimento per rientrare nel primo gruppo degli inseguitori, e da ultimo lo sfortunatissimo Ermeti.
Ma i riflettori vanno puntati tutti su Moreno Moser. Oggi ha dimostrato di possedere la stoffa del vero campione, un raggio di sole per il giovane ciclismo italiano.

Ordine d’arrivo: 1. Moreno Moser (Cannondale); 2. Peter Sagan (Cannondale) a 5"; 3. Rinaldo Nocentini (Ag2r La Mondiale) a 7"; 4. Fabian Cancellara (Radioshack Trek) st; 5. Alekseis Saramotins (IAM Cycling) st; 6. Greg Van Avermaet (BMC) st; 7. Alekandr Kolobnev (Katusha); 8. Francesco Reda (Androni); 9. Giampaolo Caruso (Katusha) a 10"; 10. Maxim Belkov (Katusha) a 13".

www.federciclismo.it

Pinocchio in bici
I nostri partner