Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

PLAN DE CORONES MTB RACE

15.01.2013

PLAN DE CORONES MTB RACE

SARA’ UN WEEK END DI SPORT E DIVERTIMENTO CON LA PLAN DE CORONES XC ELIMINATOR E LA BABY PLAN DE CORONES RACE

IL MARATHON ALLUNGA A 71 CHILOMETRI PER DIVERTIRE: SARANNO DUE I NUOVI TRATTI DI SINGLE TRACK INTRODOTTI

SAN VIGILIO DI MAREBBE (BZ) – Fermento e grande concentrazione attorno alla Plan de Corones MTB Race: il sogno è quello di raggiungere lustro e splendore delle vicine di casa altoatesine. E la via imboccata pare davvero essere quella giusta. Trascorso un mese e mezzo dall’inizio delle iscrizioni, sono numerosi bikers che hanno scelto e stanno scegliendo giorno dopo giorno di ritrovarsi nella caratteristica piazza di San Vigilio di Marebbe. L’appuntamento è fissato per domenica 14 luglio. Quale sarà il segreto della Plan de Corones MTB Race alla sua seconda edizione? Le risposte sono molteplici: ad un indiscutibile fascino del territorio che offre scorci paesaggistici mozzafiato lungo un percorso adatto ad appassionati ed agonisti, si può certo aggiungere la possibilità di recarsi in alta montagna con la famiglia durante uno dei mesi più caldi dell’anno. Per non parlare dell’opportunità di percorrere in sella alla propria mountainbike le salite che conducono al Plan de Corones, cui sono associati due indimenticabili arrivi di tappa del Giro d’Italia. Le cui maglie per l’edizione 2013 sono state svelate proprio qualche giorno fa. Per rimanere nel settore fuoristrada, però, non va dimenticato che un certo ascendente sui bikers lo può senza dubbio avere il fatto che la Plan de Corones MTB Race è stata nel 2012 la prima gara vinta dal campione italiano Juri Ragnoli (Scott Racing Team), indossando il tricolore meritatamente conquistato in quel di Schio.

Non sarà solo una domenica di festa e sport: è tutto il fine settimana, compreso sabato 13 luglio, ad essere costellato di eventi. Perché la mountainbike non è solo espressione di passione per sport e natura, è anche amicizia e piacere di stare insieme condividendo più momenti conviviali comuni. Così, per la tarda mattinata di sabato, il comitato organizzatore dell’Asd WRT ha deciso di “movimentare” la sommità del Plan de Corones: sarà proprio la cima del massiccio immerso nel cuore della verdissima – ora innevata – Val Pusteria ad ospitare la “chicca” della Plan de Corones XC Eliminator. Dinamica e scoppiettante, la brillante formula di gara terrà con il fiato sospeso sia coloro che si cimenteranno con esplosività sul corto percorso da sfidare a tutto gas, sia per il pubblico che starà a guardare. Non solo adulti: il programma del sabato pomeriggio si fa ancora più intenso con la Baby Plan de Corones Race riservata ai bikers del futuro, in maniera di far avvicinare ragazzi e bambini di tutte le età alle emozioni che solo la mountainbike sa regalare. Ovviamente il percorso di gara sarà predisposto e studiato in modo da garantire il giusto tasso di difficoltà e la massima sicurezza ai partecipanti.

A proposito di percorso: guai a perdere d’occhio le fervide menti del comitato organizzatore dell’Asd WRT. Se lo scorso anno il percorso Marathon prevedeva un tracciato di 67 chilometri con 3500 metri di dislivello, quest’anno il dislivello resta praticamente invariato ma il chilometraggio sale a 71 chilometri circa: “Per dare respiro al tratto di salita più duro che corrisponde alla salita dell’Alpen (le pendenze arrivano al 26%) – dicono dal comitato organizzatore – abbiamo aggiunto un tratto di single track in quota, in maniera da rifiatare prima dello strappo finale”. Non solo: un’operazione simile è stata eseguita per evitare che la discesa finale che dal col Dl’Ancona conduce al traguardo di San Vigilio di Marebbe sia interamente su asfalto. A tal proposito è stato aggiunto un divertente tratto in single track. Accanto al percorso Marathon, permane il Classic di 50 chilometri e 2230 metri di dislivello.

Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.plandecoronesmtbrace.com/2013.

Fabia Sartori – Ufficio Stampa

Pinocchio in bici
I nostri partner