Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

CDM CICLOCROSS: Nys e Compton sbancano Roubaix. Ottima prova di Lechner e Valentini

02.12.2012

CDM CICLOCROSS: Nys e Compton sbancano Roubaix. Ottima prova di Lechner e Valentini

Trionfo dei campioni nazionali del Belgio e degli Usa. L’iridato Albert conserva il primato, mentre la statunitense incrementa il vantaggio - Ottimo esordio della tricolore Eva Lechner nella top ten della corsa, bene anche le giovanissime Alice Maria Arzuffi (18 anni) ed Elena Valentini (20 anni)


Il campione belga Sven Nys e la campionessa statunitense Katherine Compton si sono imposti nella quarta prova della Coppa del mondo di ciclocross che si è disputata su un circuito ricavato all’interno ed all’esterno del velodromo di Roubaix, lo stesso che accoglie ogni anno l’arrivo della celebre classica del nord Parigi-Roubaix. Quindi un fascino ed uno stimolo particolare per gli atleti ciclocrossisti passare ogni giro e concludere le due gare all’interno dello storico anello di Roubaix.
L’exploit di Nys, al suo decimo successo stagionale (settimo in trenta giorni) è maturato nel corso dell’ultimo giro quando “il cannibale di Baal” ha sbriciolato con una progressione irresistibile la resistenza di Kevin Pauwels, dell’iridato Niels Albert (che conserva il primato nella classifica provvisoria con quindici punti di vantaggio su Nys e ventisei su Pauwels) e dello svizzero Julien Taramarcaz protagonista generoso di un tentativo di fuga prolungato che ha creato la graduale ma non facile selezione sul tracciato molto tecnico ma assai scorrevole dove si è registrata una media di circa trenta chilometri orari.
Una kermesse, quindi, tanto incerta e spettacolare con la solita rimonta di Nys che negli ultimi tre giri ha fiaccato la resistenza dei suoi antagonisti impedendo, tra l’altro, il recupero del ventunenne Lars Van der Haar, veloce e pimpante, che guidava il gruppo degli inseguitori, giunto quinto a 20”, insieme a Radomir Simunek , Rob Peeters e Twan Van den Band, altro giovane emergente (23 anni).
Valida la prestazione del nostro Enrico Franzoi, 20° a 1’53”, giunto sulla scia dell’ex iridato Bart Wellens e dei transalpini Steve Chainel e Francis Mourey. Per il portacolori della Selle Italia Guerciotti il prossimo fine settimana prospetta le due tappe consecutive del Giro d’Italia ciclocross, nel quale è leader della classifica, con le prove di Faè di Oderzo, compresa nel calendario internazionale, e l’attesa gara di Silvelle di Trebaseleghe, denominata “Ciao Armando", in ricordo dell’indimenticabile Armando Zamprogna che ci ha lasciati lo scorso anno.
Nella prova Elite donne, assente l’iridata Marianne Vos, il confronto è stato serrato ed avvincente tra l’americana Katherine Compton e l’olandese Sanne Van Paassen che ha tentato in tutte le maniere di contrastare la sua antagonista d’oltre oceano la quale vanta un ruolino stagionale di dieci successi negli Usa e due nelle prove di Coppa di Plzen e Koksijde (seconda a Tabor).
Compton è riuscita a distanziare di qualche metro la Van Paassen poco prima dell’ingresso nel velodromo ed ha relegato al terzo posto la campionessa elvetica Jasmin Achermann, distanziata di 28”.
Costretta al ritiro la campionessa belga Sanne Cant a seguito di una caduta al secondo giro con sospetta frattura della clavicola.
Eccellente la prestazione della tricolore Eva Lechner che al suo debutto stagionale in campo internazionale si è classificata al nono posto a 1’23” dalla Compton. Meritevoli di apprezzamento anche le prove della diciottenne Alice Maria Arzuffi e della ventenne Elena Valentini, entrambe della Selle Italia Guerciotti, giunte al ventesimo e ventunesimo posto.
Con questo ennesimo successo la Compton ha distanziato ancora di più le sue avversarie nella classifica provvisoria con la Van Paassen a meno cinquanta punti e l’inglese Nikki Harris a sessanta.
La quinta e sesta delle otto prove complessive della Coppa del mondo si disputeranno il 23 e 26 dicembre a Namur e Heusden Zolder, in Belgio, e saranno aperte anche alle categorie Juniores e Under 23 mentre la penultima prova, certamente la più originale e stimolante, si disputerà il 6 gennaio 2013 a Roma con lo scenario stupendo dell’Appia Antica, nello spazio interno dell’Ippodromo Capannelle, terza prova del Memorial Romano Scotti.
Un crescendo di interesse e di stimoli accompagna il calendario nazionale ed internazionale del ciclocross verso questi importanti capisaldi che porteranno verso i campionati italiani di Vittorio Veneto e i mondiali negli Usa, per la prima volta al di fuori dei confini europei. Roma, Vittorio Veneto e Luisville, nel Kentucky, un triplo passaggio geografico di raro interesse culturale, geografico e sportivo.

Alfredo Vittorini


DONNE ELITE: 1. Katherine Compton (Usa, Trek Cyclocross Collective) in 42’24”; 2. Sanne Van Paassen (Ola, Rabobank Women Cycling Team) a 8”; 3. Jasmin Achermann (Svi) a 28”; 4. Nikki Harris (Gbr, Young Telenet - Fidea Cycling Team) a 52”; 5. Christel Ferrier-Bruneau (Fra, Hitec Products - Mistral Home Cycling Team) s.t.; 6. Gabriella Day (Gbr, Rapha – Focus) a 1’19”; 7. Pavla Havlikova (R. Ceca, Young Telenet - Fidea Cycling Team) s.t.; 8. Ellen Van Loy (Bel) s.t.; 9. Eva Lechner (Ita, Colnago Sudtirol) a 1’23”; 10. Martina Mikulaskova (R. Ceca) a 1’25”; 20. Alice Maria Arzuffi (Ita, Selle Italia Guerciotti) a 3’26”; 22. Elena Valentini (Ita, idem) a 3’53”.
Classifica: 1. Katherine Compton p. 230; 2. Sanne Van Paassen p.180; 3. Nikki Harris p.170; 4. Helen Wyman p.148; 5. Jasmin Achermann 131; 6. Sanne Cant p. 113; 7. Christel Ferrier-Bruneau p. 104; 8. Lucie Chainel Lefevre p. 101; 9. Pavla Halvlikova p.100; 10. Gabriella Day p.98

UOMINI ELITE: 1. Sven Nys (Bel, Landbouwkrediet – Euphony) in 1.03’47”; 2. Kevin Pauwels (Bel, Sunweb – Revor) a 01”; 3. Niels Albert (Bel, Bkcp – Powerplus) a 04”; 4. Julien Taramarcaz (Svi, Bmc Mountainbike Racing Team) a 7”; 5. Lars Van der Haar (Ola, Rabobank Giant Offroad Team) a 20”; 6. Radomir Simunek (R. Ceca, Bkcp – Powerplus) s.t.; 7. Rob Peeters (Bel, Telenet – Fidea) a 21”; 8. Twan Van den Brand (Ola, Orange Babies Cycling Team) s.t.; 9. Dieter Vanthourenhout (Bel, Bkcp – Powerplus) a 24”; 10. Tom Meeusen (Bel, Telenet Fidea) a 40”; 20. Enrico Franzoi (Ita, Selle Italia Guerciotti) a 1’53”.
Classifica: 1. Niels Albert p.280; 2. Sven Nys p.265; 3. Kevin Pauwels p.254; 4. Klaas Vantornout p.209; 5. Lars Van der Haar p.197; 6. Bart Aernouts p.196; 7. Tom Meeusen p.186; 8. Francis Mourey p.180; 9. Thijs Van Amerongen p.165; 10. Radomir Simunek p.163; 16. Enrico Franzoi p.131

Pinocchio in bici
I nostri partner