Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

CICLOCROSS: Elena Valentini e Brian Falaschi star della Vallagarina

29.10.2012

CICLOCROSS: Elena Valentini e Brian Falaschi star della Vallagarina

I ciclocrossisti sono una razza strana. Corrono d’inverno, al freddo, con la pioggia, con la neve, in mezzo al fango. Corrono quando gli altri festeggiano, a Natale, Capodanno, all’Epifania. Molti si chiedono chi glielo fa fare. Eppure, vi posso assicurare, che lo fanno perché si divertono parecchio. Perché il cross lo fai se ce l’hai dentro nel cuore; perché se te ne innamori, sei legato per sempre. Un mix di fisicità, tattica, tecnica, grinta e cuore. Nel cross nulla si improvvisa: il gesto tecnico è importante al pari della forza impressa sui pedali, della lucidità nell’affrontare il percorso e nell’analizzare velocemente l’andamento della corsa, della grinta nel soffrire anche quando il cuore sembra scoppiarti dal petto, o le mani ti si congelano dal freddo che fa. Eravamo sicuri di far bene, nell’organizzare il “5° Ciclocross della Vallagarina”, speravamo di trovare una tregua nel brutto tempo annunciato e, invece, pioggia ghiacciata, con la neve lì vicina e nonostante ciò ben 235 partenti, tanti bei nomi e tanto pubblico.
Sicuramente essere stati inseriti nel Trofeo Triveneto Ciclocross porta presenze ed essere l’unica manifestazione nel nord Italia ha fatto sì che per molte categorie sembrasse di essere all’italiano; mancavano solo gli azzurri impegnati in Rep. Ceca nella Coppa del Mondo. Percorso duro, giro di 2060 mt. incattiviti da 63 mt di dislivello, inusuali nel ciclocross, con la novità di 2 ostacoli naturali con una “S” su una rampa al 35%!
Cinque partenze, con ben 50 G6/G5 sui 2 giri e i più veloci sono stati Zaccaria Toccoli ed Emanuele Huez; Esordienti m/f sui 30’ e poi gli Allievi m/f sui 30’; juniores, donne e 2^ fascia Master sui 40’; open maschile e Master 1^ fascia sull’ora.
La corsa di un'ora, ha vissuto sulla “fiammata” iniziale di un gruppetto tirato da Martno Fruet, che nel 2° giro cominciava a soffrire per il freddo e a perdere contatto. Dopo 4 giri si delinea la corsa con Falaschi (foto Soncini a sinistra) che ha una marcia in più, poi Visinelli, Smarzaro, Paccagnella, che staccano inesorabilmente tutti. E così per altri 6 giri con Falaschi, italiano che abita in Svizzera che meritatamente taglia il traguardo vittorioso, 2° Igor Smarzaro a 20”; 3° Visinelli a 1’35”; 4° Paccagnella a 2’40”; 5° Fruet a 3’59” quasi in ipotermia.
Nelle Donne Open parte forte Anna Oberparleiter che guadagna 50 metri. Valentini, Innerhofer e Cucciniello inseguono. Il freddo blocca la Oberperleiter e va al comando la Innerhofer. Sembra corsa decisa, ma non è così; Elena Valentini mangia metro su metro, passa in testa e meritatamente vince (foto Soncini a destra). Piazzate Innerhofer e Cucciniello. La Lazzaro, indossa la maglia di Campionessa Trentina. Al comando passa la Cucciniello e nessuna la potrà più impensierire. La Maniago, 4^, è la prima Master Woman.
Sempre sui 40’ gli Juniores: gara molto combattuta con Zanella su Colledani e Andreatta. Nelle 2 fasce amatoriali sul podio salgono Zoppas, su Dal Grande e Valentini in fascia2 e Balberini su Del Riccio e Retis in fascia1.

mostra file Classifiche Villa Lagarina Ciclocross Triveneto.pd

Pinocchio in bici
I nostri partner