Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Festa altoatesina a Briol-Barbiano

28.10.2012

Festa altoatesina a Briol-Barbiano

E' stato il suggestivo Briol di Barbiano ad ospitare il tradizionale appuntamento organizzato dal Comitato Alto Adige/Südtirol della Federciclismo e dedicato ai ciclisti altoatesini che in questa stagione hanno vestito i colori azzurri.
E così si sono riunite tutte, o quasi, le maglie azzurre dell'Alto Adige, per una giornata di festa, organizzata con il solito, immenso entusiasmo dal presidente del Comitato Nino Lazzarotto.

All'appuntamento sono stati invitati anche i genitori degli atleti e Lazzarotto ha voluto fortemente ringraziare proprio loro, le mamme e i papà dei nostri campioni, che con mille sacrifici hanno permesso ai loro figli di raggiungere determinati livelli. Perché dietro ai loro successi c'è anche la famiglia.
Tra i presenti, c'erano i due campioni del mondo Eva Lechner e Beltain Schmid, Gerhard Kerschbaumer, Julia Innerhofer, Lisa Rabensteiner, Fabian Rabensteiner, Manuel Cazzaro, Diego Florio, Franz Hofer, Johannes Von Klebelsberg, Claudia Schuler e Raimund Thaler: tutti campioni che nel 2012 hanno onorato il nostro territorio rappresentando l'Italia in diverse specialità, dal ciclismo (su strada, pista e a cronometro) alla mountain bike, dal downhill all'handbike e in competizioni del calibro di Olimpiadi, Paralimpiadi, Mondiali ed Europei.
Diversi atleti, poi, non hanno potuto rispondere presente, chi in vacanza, chi ammalato (e auguri di pronta guarigione, quindi). Dovevano essere 18: 18 ciclisti altoatesini che hanno vestito l'azzurro, non male per una piccola Provincia come la nostra.
E poi non ha voluto mancare il dt della nazionale di mountain bike, Hubert Pallhuber.
A tutti loro è stato consegnato da Matteo Semprini, titolare della Life Code, un bracciale provvisto di una memoria USB con un software dove si può inserire la propria storia clinica. Un bracciale salvavita, dunque, molto utile anche agli sportivi.
All'incontro hanno partecipato, tra gli altri, anche Uli Vigna, segretaria del Comitato, Rudolf Dantone, vice presidente, Renato Riedmuller, consigliere federale, Alessandro Arabia e Gerhard Vanzi in rappresentanza della Sudtirol Sellaronda Hero, che nel 2015 ospiterà in Val Gardena i campionati mondiali marathon.
Matteo Igini

Pinocchio in bici
I nostri partner