Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Eva Lechner parte forte, ma chiude 17esima alle Olimpiadi. E ora forza Gerhard!

11.08.2012

Eva Lechner parte forte, ma chiude 17esima alle Olimpiadi. E ora forza Gerhard!

La francese Julie Besset, nata il 9 giugno 1989 a Saint-Brieuc nella Bretagna, è la neo campionessa olimpica del Mtb cross country. Ha strappato il titolo alla detentrice tedesca Sabine Spitz, 41 anni, dopo averla staccata di forza insieme alla statunitense Georgia Gould, medaglia di bronzo. Il terzetto aveva preso il largo a metà gara, poi la Bresset ha innestato la marcia trionfale per tagliare la linea con 1’02” sulla Spitz e 1’08” sulla Gould.
Il percorso ha fatto molte vittime illustri, prima tra tutte la regina di Coppa Catharine Pendrel, nona al traguardo. Anche Eva Lechner, dopo una buona partenza, ha perso subito le ruote del gruppo di testa, terminando poi al 17° posto a 6’44”.
“Non è stata la gara che avrei voluto vedere - dice il C.T. Hubert Pallhuber -. Eva è partita bene ma poi purtroppo ha perso subito il treno delle migliori ed è scivolata nelle retrovie. Oggi non aveva la pedalata giusta, difficile trovare spiegazioni. Aveva preparato scrupolosamente questo appuntamento e in allenamento e nelle ultime gare aveva mostrato una buona condizione. Certo una gara olimpica non è mai facile da interpretare e ci possono sempre essere delle sorprese, infatti anche altre atlete alla vigilia favorite per una medaglia sono rimaste tagliate fuori dai giochi per la vittoria.”
Domani toccherà agli uomini scendere in gara sul circuito di Hadleigh Farm. La gara prenderà il via alle ore 14.30 (ora italiana) e i riders dovranno affrontare 7 giri del percorso.
“Mi aspetto di vedere un’altra corsa - continua il commissario tecnico azzurro -. Potremo contare su due atleti, Marco Aurelio Fontana e Gerhard Kerschbaumer. Certo tra i due Fontana è quello più esperto, in questo momento è il nostro atleta di riferimento. Mi aspetto di vedere un atteggiamento diverso da loro. Arrivare alle medaglie non sarà facile ma quanto meno voglio vederli presenti e attivi in corsa, a lottare nelle posizioni che contano.”

CROSS COUNTRY DONNE: 1. Julie Besset (fra) in 1h30’52”; 2. Sabina Spitz (Ger) a 1’02”; 3. Georgia Gould (Usa) a 1’08”; 4. Irina Kalentieva (Rus) a 1’41”; 5. Esther Suss (Svi) a 1’54”; 6. Alexandra Egen (Sve) 2.16”; 7. Aleksandra Dawidowic (Pol) a 2’28”; 8. Annie Last (Gbr) a 2’55”; 9. Catharine Pendrel (Can) a 3’36”; 10. Tanjia Zakelj (Pol) a 3’49”; 17. Eva Lechner (Ita) a 6’44”.

Pinocchio in bici
I nostri partner