Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Weiss, Ilmer e Poier vincono la Transalp 2012

30.06.2012

Weiss, Ilmer e Poier vincono la Transalp 2012

.

È terminata ad Arco la decima edizione della Tour Transalp, l’attraversamento delle Alpi in bici da strada, con un trionfo altoatesino nelle categorie master, donne e grand master. I 1300 partecipanti, di cui 38 trentino-altoatesini, in sette giorni hanno completato complessivamente 808,18 km e superato 18.877 metri di dislivello attraverso la Germania, l’Austria e l’Italia. Quattro delle sette tappe erano poste in regione.

La coppia altoatesino-tedesca composta da Werner Weiss di Appiano e Bernd Hornetz di Karlsruhe si è aggiudicata la vittoria nella categoria master, vincendo sette tappe su sette. Per ben sei volte Weiss e Hornetz sono riusciti a imporsi anche nella classifica assoluta generale, tagliando il traguardo prima dei favoriti maschili, la coppia austro-tedesca formata da Hans-Peter Obwaller e Johannes Berndl. Per Weiss si tratta della quinta vittoria consecutiva alla Transalp. Hornetz, invece, ha all’attivo due successi. Il duo ha completato gli oltre 800 km in 25h19’ e 4sec.

“E fantastico - gioisce Weiss, vincere la Transalp un’altra volta all’età di 42 anni e battere i più giovani. Sono convinto che l’esperienza in questa edizione abbia giocato un ruolo importante. Per fortuna non abbiamo avuto complicazioni meccaniche e siamo rimasti indenni da cadute. La prima tappa era la più difficile- riassume Weiss, perché bisogna capire qual è il proprio stato di forma e a che punto si trovano gli avversari”.

I vincitori della classifica generale master hanno staccato di 20 minuti i vincitori della classifica maschile, Hans-Peter Obwaller di Salisburgo, vincitore nel 2010 assieme a Philipp Götsch di Merano, e Johannes Berndl, che si era imposto nel 2011.


Marina Ilmer si impone nettamente

In campo femminile prima affermazione assoluta della campionessa italiana di cronoscalata, Marina Ilmer di Ciardes in val Venosta, che ha gareggiato in coppia con la tedesca Beate Zanner di Gera e che ha completato l’attraversamento delle Alpi in 29h3’ e 24sec. staccando di 29’ le austriache Bettina Schorn e Lisa Pleyer.

“Pensavo che la Transalp fosse peggio- afferma. Ero preparata molto bene e non ho avuto difficoltà durante tutta la settimana. E poi eravamo molto affiatate”.


Poier/Hickl si aggiudicano la categoria Grand Master

Nella categoria Grand Master l’altoatesino di Cortina all’Adige Marco Poier ha confermato il brillante successo ottenuto nel 2010, quando si aggiudicò la vittoria insieme a Walter Platzgummer di Naturno. Quest’anno ha corso in coppia con il tedesco Erwin Hickl. Il duo si è imposto sopravanzando di 13 minuti la coppia svizzero-tedesca formata da Harry Nussbaumer e Peter Hafenrichter Terza piazza, invece, per i trentini Rolando Bortolotti e Piergiorgio Dellagiacoma.

“Sono sorpreso che è andata così bene- racconta Marco Poier. Il debutto a Mittenwald – causa impegni di lavoro – non era tra i migliori, ma mi sono ripreso molto bene dai problemi allo stomaco che mi avevano assillato durante le prime due tappe. Per me la Transalp potrebbe anche continuare, perché mi sento meglio di giorno in giorno, spiega Poier”.

Nella categoria mixed si è imposta la coppia composta da Pia Sundstedt e Carsten Bresser. La finlandese Sundsted in agosto parteciperà alle Olimpiadi di Londra e competerà nella mountainbike, specialità Cross Country.

Dal 24 al 30 giugno 2012 1300 amatori provenienti da 27 Nazioni hanno preso parte alla decima edizione della Tour Transalp, la più spettacolare corsa ciclistica a tappe lungo le Alpi che si può trovare in Europa. In sette giornate di gara, gli atleti dalla partenza di Mittenwald ed attraverso 17 passi hanno percorso le Alpi austriache ed italiane per arrivare sino ad Arco. Le sedi di tappa poste in regione erano Bressanone, San Vigilio, Trento ed Arco. I partecipanti erano suddivisi a coppie e in cinque differenti categorie: uomini, donne, Mixed, Masters (uomini che insieme abbiano compiuto più di 80 anni) e Grand Masters (uomini che insieme abbiano compiuto più di 100 anni). Le classifiche erano sia di tappa che complessiva.

Pinocchio in bici
I nostri partner