Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Svelato oggi il “Vademecum del ciclismo altoatesino 2012”

12.04.2012

Svelato oggi il “Vademecum del ciclismo altoatesino 2012”

In 130 pagine regolamenti, profili di atleti e circa cinquanta manifestazioni, tra cui alcune “perle” di grande prestigio

E' stato svelato questa mattina il “Vademecum del ciclismo altoatesino 2012”. Presso il Raiffeisen Pavillon, il presidente del Comitato Alto Adige / Südtirol della Federciclismo, Antonio Lazzarotto, ha presentato il libretto che è ormai un “must” per tutti gli appassionati altoatesini delle due ruote (nella foto, da sx: Riedmüller, Cazzaro, Lazzarotto, Dantone). Dopo il benvenuto dato da Klaus Schwarz in rappresentanza della Raiffeisen e il saluto del consigliere nazionale Renato Riedmüller, la parola è passata a Lazzarotto, che ha illustrato il Vademecum. “Sono 130 pagine che contengono tutte le informazioni possibili per poter praticare la nostra attività, domenica dopo domenica. Sono presenti anche gli aspetti regolamentari che abbiamo cercato di sintetizzare, poi abbiamo inserito le attività che ci coinvolgono, i riferimenti sia delle nostre società che di quelle trentine e abbiamo colto l'occasione per celebrare in alcune pagine anche i nostri atleti. Complessivamente sono una cinquantina le manifestazioni di questo 2012, alcune di altissimo livello come la Maratona dles Dolomites, la Südtirol Sellaronda Hero, la Dolomiti Superbike, il Giro delle Dolomiti e la gara a cronometro di Terlano, per fare alcuni esempi, poi ci sono le gare riservate ai Giovanissimi e alle categorie femminile (due ne organizza la Sc Adriana, ndr)”.
“Ringrazio tutti - conclude Lazzarotto rivolgendosi direttamente ai numerosi spettatori presenti nella sala - per l'impegno che date e per il sostegno alla nostra attività”.
Poi, il vicepresidente del comitato altoatesino Rudolf Dantone ha presentato la Südtirol Raiffeisen Cup 2012, il circuito altoatesino di mountain bike che comprende dieci gare. “La Südtirol Cup partirà mercoledì 25 aprile da Egna, mentre il gran finale si terrà il 2 settembre in Val Casies (valida, assieme alle gare di Panchià e Brunico anche per il Gesamt Tiroler Versicherung Cup, ndr).
Questo circuito è nato 18 anni fa, quindi è diventato ormai adulto, e i risultati, anno dopo anno, sono arrivati. Basti pensare a tutti quegli atleti che abbiamo visto partecipare nelle edizione precedenti e che ora possiamo ammirare in campo internazionale”. Sì, perché tutti, da Eva Lechner a Gerhard Kerschbaumer hanno iniziato a mettersi in mostra proprio nelle gare della Südtirol Cup.
Tra gli ospiti, c'era anche Manuel Cazzaro. Il ciclista altoatesino dell'anno 2011 ha salutato i presenti e ha parlato del suo infortunio, che lo terrà ai box per un po'. “A Pasquetta, durante una corsa, c'è stata una caduta di gruppo. Stavamo viaggiando ai 55 km/h e, freni o non freni, non c'è stato nulla da fare. Sono caduto in un fosso, ho battuto la testa, mi sono rotto lo scafoide, ma non è nulla di preoccupante. La prognosi è di 30 giorni. Confidiamo di recuperare e riprendere piano piano”.

Südtirol Raiffeisen Cup 2012
25/4 Egna
1/5 Naturno
2/6 Naturno
10/6 Cardano
14/7 Silandro
29/7 Panchià
5/8 San Lorenzo
12/8 Bressanone
19/8 Brunico
2/9 Val Casies

Gesamt Tiroler Versicherung 2012
2/6 Schoenwies
8/7 Soelden
29/7 Panchià
19/8 Brunico
2/9 Val Casies
15/9 Obstieg

Pinocchio in bici
I nostri partner