Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Il Presidente della Giunta provinciale LUIS DURNWALDER ha accolto gli sportivi disabili nella prestigiosa Felsenkeller di Laimburg. Per Claudia Schuler si aprono le porte di Londra 2012

16.03.2012

Il Presidente della Giunta provinciale LUIS DURNWALDER ha accolto  gli sportivi disabili nella prestigiosa Felsenkeller di Laimburg. Per Claudia Schuler si aprono le porte di Londra 2012

Bolzano 16 marzo 2011 – L’ambiente non poteva essere più nobile e nobili erano anche i vini che hanno fatto da contorno all’atteso evento.
“ Oggi non festeggiamo medaglie, e ne avremo molte da evidenziare, ma festeggiamo tutti gli sportivi che hanno dimostrato che pur nella loro sfortuna si può migliorare la qualità della vita facendo una sana attività sportiva. Ognuno di voi sta dimostrando che il coraggio e la determinazione sono elementi fondamentali”, queste le parole introduttive di Luis Durwalder..
Erano molti gli atleti disabili presenti all’invito rivolto dal Presidente agli sportivi disabili altoatesini, con una qualificatissima platea anche dei massimi dirigenti nazionali dello sport a sostenerli, tra di loro il Presidente del Comitato Parlimpico Italiano e Vice Presidente del CONI, Luca Pancalli; il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco, Il C.T. della nazionale Paralimpica, Mario Valentini; la Presidentessa della Commissione Nazionale Paralimpica, Marinella Ambrosio.
La proposta era partita dal Presidente del Comitato Alto Adige / Südtirol della Federciclismo, Antonio Lazzarotto, il quale ha trovato il massimo supporto dai Consiglieri Provinciali, Veronica Stirner e Arnold Schuler. La risposta positiva del Governatore altoatesino, Durnwalder è stato pronta ed efficace, così come quella degli illustri ospiti che sono intervenuti a rappresentare i vertici dello sport nazionale.
L’attesa era frenetica, ognuno degli atleti disabili manifestava il classico clima della giornata magica che stava per arrivare. Il luogo dell’incontro, scelto dal Presidente Durwalder ha fatto il resto; la famosa “Cantina nella roccia”, inserita nel contesto del Centro di Ricerca Laimburg s’è rivelata nel pieno della sua magnificenza, lasciando attoniti tutti gli invitati.
Tra i 40 atleti disabili presenti, anche molti titolati come Claudia Schuler, Roland Ruepp, Marius Ganthaler, Renate Telser, Andrea De Vicenzi, Alessandro Colombo, Raimund Thaler ed altri.
Dopo una degustazione di pregiati vini altoatesini, il presidente Durnwalder in persona, ha fatto da guida nella grande cantina scavata nella roccia; ogni gesto, ogni atteggiamento era improntato alla gioia del trovarsi, Luis Durwalder ha lasciato il “segno”, ognuno degli atleti e dei dirigenti presenti s’è sentito a casa propria, come gente comune, con o senza disabilità.
Importanti i commenti di Luca Pancalli e Renato Di Rocco, i quali hanno sottolineato la sensibilità del mondo politico e sportivo altoatesino nei confronti dello sport per disabili: il percorso per far vivere nella normalità le persone più sfortunate è ancora molto lungo, ma finalmente si può dire che la strada intrapresa è quella giusta.
Il momento clou della serata è stato raggiunto con l’intervento del C.T. Mario Valentini, il quale ha vouto accanto a se la giovane Claudia Schuler.
“Questa è una splendida atleta, sostenuta da un altrettanto splendida famiglia, nel recente passato ha saputo superare momenti difficili; nel 2011 ha dimostrato tutta la sua determinazione, guadagnandosi il punteggio Olimpico. Claudia Schuler sarà a Londra, parteciperà alle Paralimpiadi del 2012. Sono sicuro che saprà farsi onore”. Le lacrime di commozione sul volto di Claudia Schuler e dei suoi famigliari, sono state accompgnate da un lungo e caloroso applauso. Per qualche notte Claudia darà fatica a dormire…

Pinocchio in bici
I nostri partner