Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Anna Oberparleiter ed Elena Valentini, l'intervista doppia

17.12.2011

Anna Oberparleiter ed Elena Valentini, l'intervista doppia

BOLZANO. Anna Oberparleiter (nella foto) ed Elena Valentini, altoatesine, saranno al via dei prossimi campionati italiani di ciclocross. Ecco la loro intervista doppia.

1) Quando vi siete avvicinate al mondo del Ciclocross e in che modo?

Anna: Io ho iniziato quest'anno e lo faccio principalmente come preparazione alla MTB. In realtà è stata la mia compagna di squadra Judith Pollinger a lanciarmi l'idea del Ciclocross e sono contenta di aver accettato il suo consiglio.

Elena: A 13 anni, come esordiente I° anno. All'inizio avevo cominciato con il pattinaggio (short treck) e facevo piccole gare in provincia, ma poi ho provato la bici e non ho più smesso.

2) Qual è l'atleta di Ciclocross da cui traete maggior ispirazione?

Anna: Direi Marco Fontana, anche perchè abbiamo lo stesso allenatore (Domingo Copelli).

Elena: Come stile direi anch'io Marco Fontana. Quest'anno però, vedo come vero punto di riferimento il mio compagno di squadra, Enrico Franzoi.

3) Vi siete diplomate entrambe l'anno scorso (Anna all'Istituto Tecnico Commerciale ed Elena al Liceo Sperimentale della Comunicazione Toniolo di Bolzano, indirizzo sportivo ndr)... Progetti per il futuro?

Anna: Al momento lavoro come maestra di sci, ma mi piacerebbe continuare a gareggiare e migliorarmi. Il mio sogno è quello di diventare una ciclicsta di alto livello e continuerò a lavorare per far si che questo avvenga.

Elena: Dopo i Campionati Italiani mi piacerebbe iniziare a fare un corso di massaggi e poi vorrei andare all'università. Sono però ancora indecisa tra due facoltà: Scienze Motorie o Psicologia.

4) Prossimi obiettivi in ambito sportivo invece?

Anna: Per primi, gli Internazionali a Roma a fine dicembre, poi i Campionati Italiani e la Coppa del Mondo che spero di fare davvero bene.

Elena: Il mio primo obiettivo è quello di confermarmi ai Campionati Italiani e poi passerò al team Mcipollini Gauss a Verona per l'allenamento su strada.

5) Qual è stata la vostra più grande soddisfazione ottenuta in questo sport (fin'ora)?

Anna: Le soddisfazioni sono state davvero molte, ma se dovessi citarne una in particolare direi la gara di Lugagnano dove ho conquistato il terzo posto assoluto, dietro Eva Lechner e Maria Adele Tuia.

Elena: La prima grande soddisfazione l'ho avuta al mio primo Campionato Italiano che ho vinto a Modena nel 2009. L'altra invece, è stata l'anno scorso ai Campionati Italiani a Roma dove non mi sarei mai aspettata di vincere. E' stato davvero un momento indimenticabile.

Pinocchio in bici
I nostri partner