Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Ufficializzato il regolamento del Trofeo Triveneto Ciclocross 2011/2012

26.09.2011

Ufficializzato il regolamento del Trofeo Triveneto Ciclocross 2011/2012

ATTIVITA’ CICLOCROSS 2011‐2012 ‐ 32° Trofeo Triveneto di Ciclocross
Anche in questa stagione viene organizzato un circuito di gare con classifica finale a punteggio,
denominato 32° Trofeo Triveneto di Ciclocross.
All’assegnazione dei punteggi valevoli per le classifiche di tale torneo, concorrono i risultati
ottenuti nelle gare programmate nei territori dei CC.RR. Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trento e
Bolzano, nelle quali, per uniformità, saranno applicate le norme del presente regolamento
generale, approvato dagli organi competenti. In assenza di norme specifiche, o/a loro
completamento e chiarimento, varrà quanto previsto dai regolamenti prima nazionali e poi
internazionali del settore Ciclocross.
I punteggi che concorreranno alla stesura delle classifiche individuali e di squadra, saranno
assegnati dalla prima gara di domenica 2 ottobre 2011 nelle categorie alle quali gli atleti
appartengono già a cominciare dal 1 ottobre 2011 (norme attrattive 2011‐2012). Alla fine
dell’ultima gara del 22 gennaio 2012 a Vittorio Veneto, dove saranno previste le premiazioni delle
classifiche finali.
Le classifiche del Gran Premio saranno riservate ai soli tesserati F.C.I. : i tesserati degli Enti
potranno partecipare alle singole prove e concorrere alla classifica di giornata, senza acquisire
alcun punteggio di classifica generale, sia singola sia di squadra. Lo stesso varrà anche per qualsiasi
altro atleta ammesso alle competizioni, non tesserato F.C.I.
Le categorie ammesse alle gare del torneo sono quelle previste dalle norme vigenti per la pratica
del ciclocross: Categorie Agonistiche: (Esordienti del 1° anno maschi e femmine dal 1 gennaio
2011), Esordienti del 2° anno maschi e femmine, Allievi 1° anno maschi e femmine, Allievi 2° anno
maschi e femmine, Juniores maschi e femmine, Elite maschi e femmine; Categorie Amatoriali:
Master Junior, Elite Sport, Master 1, Master 2, Master 3, Master 4, Master 5, Master over (55 anni
e oltre), Elite Sport Woman, Master Woman 1, Master Woman 2.
E’ prevista la possibilità di far gareggiare, come prologo alle gare del torneo, la categoria
giovanissimi della G6 maschile e femminile fino al 31 dicembre 2011, in modo da anticipare la
pratica ciclopratistica in funzione del passaggio, al 1 gennaio 2012, nella categoria esordienti 1°
anno maschi e femmine. Le gare per quest’ultima categoria dovranno essere apposite, con
qualsiasi tipo di bicicletta, della durata di 20 minuti, su di un percorso ciclabile per il 90%, senza
eccessiva difficoltà.
Per le categorie esordienti 2° anno le gare dovranno essere della durata di 30 minuti, su di un
percorso ciclabile per il 90%, senza eccessive difficoltà, con un solo ostacolo alto al massimo 30
cm. All’evenienza della presenza (dopo il 1 gennaio 2012) degli esordienti 1° anno, quest’ultimi
correranno sulla distanza temporale di 25 minuti.
Nelle giornate di gara scolasticamente festive, le categorie sopraccitate gareggeranno in
promiscuità tra loro con le seguenti partenze:
In apertura di manifestazione, le gare riservate ai giovanissimi (G6 maschi e femmine in partenza
separata – massimo 20 minuti).
A seguire: in ordine di posizionamento nella griglia di partenza:
‐ Allievi, Esordienti 2° anno, Donne Allieve, Donne Esordienti 2° anno, per un tempo di gara di 30
minuti;
Successivamente:
‐ Juniores, ad una certa distanza tutte assieme le Donne Elite, Donne Under 23, Donne Juniores,
Donne Amatori, a seguire i Master Junior, Master 4, Master 5, Master over, in analogo ordine di
posizionamento nella griglia di partenza, per un tempo di gara di 40 minuti. Le partenze dei vari
gruppi saranno ritardate del tempo necessario ad evitare assembramenti alla prima difficoltà del
percorso.
In chiusura di manifestazione:
‐ Elite e Under 23, disposti assieme in griglia secondo il loro valore tecnico assoluto per un tempo
di gara di 60 minuti. A giusta distanza da questi e con partenza ritardata, le categorie amatoriali
Elite Sport, Master 1, Master 2, Master 3. Le partenze di questi ultimi saranno ritardate del tempo
necessario ad evitare assembramenti alla prima difficoltà del percorso.
Saranno possibili variazioni allo schema appena illustrato secondo particolari esigenze
organizzative e di sicurezza, vagliate di volta in volta dai responsabili del Torneo e delle figure
preposte a tali decisioni (D.C./D.O. – Presidente di Giuria). La logica delle decisioni dovrà sempre
considerare l’esigenza di porre le categorie premiate dalle classifiche del torneo sempre nelle
condizioni di parità tecnica.
In occasione di gare che si disputano in giornate scolasticamente feriali, si potrà, applicare,
secondo le esigenze organizzative e per tempi maggiormente ridotti, lo schema delle due partenze
con inversione degli orari di partenza delle categorie giovanili, per favorire al massimo la
partecipazione di queste ultime impegnate il mattino nelle attività scolastiche.
In occasione di manifestazioni iscritte nel Calendario Nazionale ed Internazionale potranno essere
organizzate, sullo stesso percorso ed in apertura di manifestazione, gare regionali riservate alle
categorie escluse, dal programma.
Dovrà essere stilato un ordine d’arrivo generale per ognuna delle partenze, con indicazione, per
ogni atleta classificato, della categoria d’appartenenza. Dagli ordini d’arrivo saranno
informaticamente estrapolate le classifiche di giornata dei seguenti undici gruppi di categorie:
Esordienti 1° e 2° anno – Allievi 1° anno – Allievi 2° anno – Juniores – Donne Allieve – Donne
Esordienti – Under 23 – Elite – Donne (D. Elite + D. Under 23 + D. Juniores + Donne Amatori) –
Master Fascia 1 – Master Fascia 2.
Per ognuno dei raggruppamenti agonisti dovrà essere prevista in loco la premiazione dei primi 10
classificati con tabella F.C.I., e dei primi 5 arrivati con premiazione in natura.
Per i due raggruppamenti Amatoriali e le donne Amatori dovrà essere prevista in loco la
premiazione dei primi 10 classificati con premi in natura.
Ai fini della formazione delle classifiche del Gran Premio, per ognuna delle undici fasce sopra
ricordate è assegnato un punteggio come segue:
1° classificato: punti 30
2° classificato: punti 26
3° classificato: punti 22
4° classificato: punti 19
5° classificato: punti 16
6° classificato: punti 13
7° classificato: punti 11
8° classificato: punti 9
9° classificato: punti 7
10° classificato: punti 6
11° classificato: punti 5
12° classificato: punti 4
13° classificato: punti 3
14° classificato: punti 2
15° classificato: punti 1
Resta inteso che il ritiro e in ogni modo la mancata conclusione della gara sul traguardo finale, alle
spalle del primo/a classificato/a, non assegna al concorrente alcun punteggio.
E’ prevista una classifica generale individuale per le undici categorie citate sulla base della somma
dei punteggi acquisiti in ognuna delle prove. A parità di punteggio varrà sempre il maggior numero
di vittorie parziali ottenute in prove del Gran Premio; in caso di nuova parità varrà il miglior
piazzamento nell’ultima prova del Torneo.
Sono previste inoltre due classifiche generali a squadre sulla base degli stessi punteggi acquisiti dai
singoli atleti:
‐ per le società della fascia agonistica sarà determinata dai punteggi acquisiti dagli atleti
appartenenti alle categorie elite, under 23, juniores, allievi, esordienti, Donne agonistiche;
‐ per le società amatoriali sarà determinata dai punteggi ottenuti dai loro tesserati nelle classifiche
di fascia e dalle eventuali Elite Sport Women e Master Women nella classifica donne tutte. In caso
di parità di punteggio nella classifica generale vale il maggior numero di vittorie parziali.
Ci sarà la possibilità per ogni atleta di scartare i 2 peggiori risultati, comprese le assenze, ottenuti
nelle gare del torneo utili per il proprio punteggio individuale e di squadra. L’aggiornamento di tale
operazione avverrà in ogni modo solamente alla vigilia dell’ultima prova.
Nelle gare regionali, per le sole categorie non U.C.I. è consentito l’uso di ogni tipo di bicicletta.
La griglia di partenza nelle gare regionali del torneo è decisa in base alla classifica del torneo e
dalla classifica Top Class e dal valore tecnico degli atleti partenti, a cura dei responsabili tecnici del
Torneo e dei rappresentanti Tecnici Regionali presenti (Responsabili di settore – Strutture tecniche
agonistiche ed amatoriali). Nelle gare di calendario Nazionale ed Internazionali la composizione
delle griglie viene gestita, secondo le norme emanate dalla Struttura Tecnica Nazionale.
Premi di classifica finale:
I premi di classifica generale e le modalità della premiazione finale saranno resi noti nella brochure
di presentazione del Trofeo e in un apposito comunicato F.C.I. del C.R. Veneto.
Per quanto non contemplato vigono le disposizioni previste dal R.T. e dalle norme emesse dalla
competente Struttura Nazionale.

Pinocchio in bici
I nostri partner