Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

La tedesca ANNA KNAUER vince la Coppa Rosa

10.09.2011

La tedesca ANNA KNAUER vince la Coppa Rosa

Borgo Valsugana - Per il Comitato Alto Adige la Coppa Rosa ha sempre rappresentato un appuntamento particolare. Non bastassero i risultati positivi (1 vittoria + 1 secondo posto) ottenuti da Rossella Callovi in nome del proprio D.S. Renato Valle; proprio della nascita della Coppa Rosa, l'Alto Adige ne è stato indiretta causa. L'attività triveneta, ideata, proposta e sostenuta con la collaborazione degli omologhi responsabili del Veneto e del Friuli Venezia Giulia è stato il vero elemento scatenante la proposta oramai diventata appuntamento insostituibile del calendario nazionale ed adesso anche internazionale.
Anche qui, nell'internazionalità dell'evento, c'è lo zampino altoatesino, vero promotore dei contatti con il mondo di lingua tedesca, Austria ed ora Germania. Nel nome del vecchio amico Gerd Hufschmid è istituita da tempo la "Coppa Hufschmid" basata sui rapporti di scambio tra il ciclismo giovanile femminile triveneto e tedesco.
Da qui nasce l'idea di invitare la squadra nazionale tedesca a due gare italiane, la Coppa Rosa di Borgo Valsugana (TN) e la Giornata Rosa di Nove(VI).
Gudrun Stock; Lisa Carolin Happe; Lisa Klein; Anna Knauer; Anne Leonie Wieckmann; Alina Lange, sono state le atlete germaniche iscritte alla Coppa Rosa 2011, accompagnate dalla responsabile femminile BDR Ines Richter e dallo staff tecnico.
Oltre alla nazionale tedesca, al via anche la nazionale austriaca, composta da Susanne Ebner; Kathrin Schweinberger; Christina Schweinberger; Astrid Gassner; Elisabeth Riegler; Evelyn Schauppenlehner; Angela Adelsberger; Carola Riebenbauer, guidate da Kathrin Schatte.
Ebbene dire che le ragazze di oltralpe sono state protagoniste è dire poco, avendo dominato la corsa fin dai primi chilometri. Il trenino bianco-nero tedesco, spesso coadiuvate dalla ragazze austriache è stato visto più volte in testa alla corsa per dettare il ritmo e fare selezione. Selezione che è puntualmente arrivata sulle salite di Scurelle prima e di Olle Valsugana poi.
All'attacco della salita finale di Olle erano in cinque al comando, con Anna Knauer e Gudrun Stock prontissime a rispondere agli attacchi della scatenata veronese Ilaria Bonomi.
Proprio allo scollinamento di Olle, a 5 chilometri dall'arrivo, la situazione era perfettamente delineata, con Ilaria Bonomi e Anna Knauer in testa con 40" di vantaggio su una coppia all'inseguimento.
Gli ultimi chilometri erano una passerella trionfale per le due protagoniste, impegnate a studiarsi, tra due ali di folla.
La Bonomi tentava l'allungo all'ultimo chilometro, doveva però arrendersi allo strapotere della tedesca ANNA KNAUER (nella foto l'arrivo vittorioso), vera forza della natura, capace nel 2011 di vincere la bellezza di 31 gare e 7 titoli nazionali, tra strada, cronometro, pista ecc.
Piazzamento d'onore per Ilaria Bonomi, nel nome del suo D.S.Luigino Sabaini. La corsa di Ilaria è stata di elevatissimo spessore tecnico, tale da porla tra le promesse più interessanti del ciclismo femminile azzurro.
Terzo posto, a completare il trionfo della nazionale tedesca la biondissima Gudrun Stock.

Pinocchio in bici
I nostri partner