Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Doppio bronzo per gli azzurri ai Mondiali - Protagonisti gli atleti altoatesini

31.08.2011

Doppio bronzo per gli azzurri ai Mondiali - Protagonisti gli atleti altoatesini

Esordio col botto per la mountain bike azzurra e altoatesina ai Campionati del mondo MTB e Trial, iniziati oggi a Champery, in Svizzera. Ad aprire le danze è stato il bronzo di Julia Innerhofer nella gara Juniores di cross country, a chiuderle, almeno per oggi, è stato un altro terzo posto, quello conquistato dalla staffetta nella team relay. E anche in questo ottimo risultato c'è molto Alto Adige, visto che tra i quattro moschettieri c'erano anche Gerhard Kerschbaumer ed Eva Lechner.

Ma partiamo dalla prima gara, ovvero quella Juniores. La pusterese Innerhofer si è presentata al via con il coltello tra i denti, desiderosa di riscattare l'opaca prova degli Europei, finita anzitempo per un problema tecnico. E così la biondina dell'Asv St. Lorenzen è stata tra le assolute protagoniste della gara, vinta da Linda Indergand, padrona di casa, con 2'19" dalla tedesca Lena Putz. La Innerhofer, invece, ha accusato 2'44" dalla nuova campionessa del mondo.

Qualche ora dopo è arrivata un'altra ottima notizia: grazie a una splendida rimonta, gli azzurri (Gerry Kerschbaumer, Eva Lechner, Lorenzo Samparisi e Marco Aurelio Fontana) sono riusciti a strappare il terzo posto ad avversarie come Repubblica Ceca ed Olanda, bissando così il bronzo ottenuto agli Europei. Solo Francia e Svizzera sono riusciti a fare meglio di Kerschbaumer & Co.

Prima dell'ultima frazione, l'Italia occupava la settima posizione, poi il testimone è passato a Marco Aurelio Fontana, capace di recuperare posizioni su posizioni, fino a raggiungere un grande terzo posto, a 54 secondi dagli iridati francesi e a soli 13 secondi dagli elvetici, secondi, per un podio fotocopia di quello europeo. A bocca asciutta sono rimaste Repubblica Ceca, Germania, Olanda e Canada, messe in riga dall'Italia, una dietro l'altra.

CROSS COUNTRY DONNE JUNIORES: 1. Linda Indergand (Svi) in 57’30”; 2. Lena Putz (Ger) a 2’19”; 3. Julia Innerhofer (Ita) a 2’44”; 4. Jolanda Neff (Svi) a 3’17”; 5. Johanna Techt (Ger) a 3’49”; 6. Perrine Clauzel (Fra) a 5’10”; 7. Andrea Waldis (Svi) a 6’24”; 8. Monika Zur (Pol) a 7’; 9. Barbora Machulkova (R. Ceca) a 7’10”; 10. Margot Moschetti (Fra) a 7’36”; 11. Alessia Bulleri (Ita) a 7’57”; 14. Sara De Leo (Ita) a 8’19”; 19. Giulia Gaspardino (Ita) a 10’01”; 23. Alessandra Bianchetta (Ita) a 10’37”.

STAFFETTA TEAM RELAY: 1. FRANCIA (Canal Fabien, Koretzky Victor, Bresset Julie, Marotte Maxime) in 54’04”; 2. SVIZZERA (Litscher Thomas, Forster Lars, Schneitter Nathalie, Schurter Nino) a 41”; 3. ITALIA (Kerschbaumer Gerhard, Samparisi Lorenzo, Lechner Eva, Fontana Marco Aurelio) a 54”; 4. REP. CECA (Kulhavy Jaroslav, Kovar Radim, Nash Katerina, Cink Ondrej) a 1’10”; 5. GERMANIA (Fumic Manuel, Pfaeffle Christian, Spitz Sabine, Fleschhut Marcel) a 1’23”; 6. OLANDA (Van Houts Rudi, Moorlag Henk Jaap, Zuurbier Thijs, Terpstra Anne) a 1’43”; 7. CANADA (Plaxton Max, Mcneely Evan, Pendrel Catharine, Vialle Alexandre) a 1’57”; 8. SVEZIA (Lindgren Emil, Engen Alexandra, Linde Emil, Jonsson Olof) a 2’55”; 9. GRAN BRETAGNA (Gallagher Kenta, Ferguson Grant, Moseley Tracy, Killeen Liam) a 3’01”; 10. AUSTRALIA (Jongewaard Chris, Haig Jack, Henderson Rebecca, Van Der Ploeg Paul) a 3’33”.

Pinocchio in bici
I nostri partner