Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

EUROPEI XCO: Il podio della Staffetta slancio per le prossime sfide

04.08.2011

EUROPEI XCO: Il podio della Staffetta slancio per  le prossime sfide

I quattro moschettieri della Staffetta azzurra festeggiano la medaglia di bronzo con Hubert Pallhuber e Paola Pezzo (nella foto). Sanno di aver dato tutto e di non avere nulla da recriminare. L’Italia è rimasta sempre in testa per tre frazioni dopo la superprestazione di Marco Aurelio Fontana, ma non è bastato un minuto e mezzo di vantaggio a Eva Lechner, ultima a partire, per coronare il sogno del titolo europeo. L'intento del D.T. Pallhuber era appunto di far partire l’azzurra con un vantaggio tale da poter resistere all’inevitabile recupero degli uomini élite Maxime Marotte (Francia) e Martin Gujan (Svizzera) schierati nell’ultima frazione. Sarebbero serviti altri trenta secondi ad Eva, quelli che poi hanno fatto la differenza. Il miglior tempo assoluto di 12’20” è stato realizzato dall’azzurro Fontana. Poi l’under Kerschbaumer e Lorenzo Samparisi hanno conservato un buon margine, ma non sufficiente. Come previsto, Francia e Svizzera si sono scatenate nell'ultima frazione con i loro uomini di punta per giocarsi in volata il titolo europeo Team Relay 2011. Marotte ha agguantato proprio nella curva finale il rossocrociato e lo ha superato di qualche metro sul traguardo. A 33” Eva Lechner ha conquistato il bronzo per l’Italia respingendo con bravura l'attacco dell'ultimo staffettista della Repubblica Ceca.
“E’ un buon inizio, che dà una motivazione in più agli azzurri in vista delle prossime gare – dice il DT Hubert Pallhuber –. Gli azzurri hanno corso in testa fino all’ultimo cambio, ma il margine non era sufficiente a garantire Eva dal ritorno di Francia e Svizzera. Sapevamo che sarebbe stato difficile confermarsi sul podio, eppure la medaglia di bronzo è arrivata ed è un risultato di valore”.
Domani, venerdì 5 giugno, sono di scena alle ore 14 le donne juniores con la speranza azzurra e tricolore Julia Innerhofer, e le azzurrine Alessia Bulleri, Lisa Rabsteiner e Alessandra Bianchetta. Alle 17 il via della gara uomini juniores con Lorenzo Samparisi, Stefano Valdrighi, Edordo Bonetto, Alberto Rossi e il campione Italiano in carica Matteo Olivotto.

Staffetta Team Relay: 1 Francia (Fabien Canal, Victor Koretzky ,Julie Bresset, Maxime Marotte) in 53’18”, media 21,16; 2. Svizzera (Thomas Litscher, Lars Forster, Nathalie Schneitter, Martin Gujan) a 2”; 3. Italia (Marco Aurelio Fontana, Gerhard Kerschbaumer, Lorenzo Samparisi, Eva Lechner) a 33”; 4. Repubblica Ceca (Ondřej Cink, Radim Kovář, Tereza Huříková, Jan Škarnitzl) a 49”; 5. Germania (Jochen Käß, Christian Pfäffle, Elisabeth Brandau, Markus Bauer) a 1’23”; 6. Svezia (Emil Lindgren, Alexandra Engen, Emil Linde, Olof Jonsson) a 1’59”; 7. Russia (Pavel Pryadein, Mark Kuyan, Ekaterina Anoshina, Evgeny Pechenin) a 2’01”; 8. Ucraina (Sergii Rysenko, Artem Shevtsov, Iana Belomoina, Dmytro Titarenko) a 2’21”; 9. Olanda (Rudi Van Houts, Thijs Zuurbier, Anne Terpstra, Michiel Van der Heijden) a 2’52”: 10. Spagna (Jose Maria Sanchez Ruiz, Pablo Rodriguez Guede, Anna Villar Argente, Jose Antonio Hermida Ramos) a 3’03”; 11. Austria a 4’05”; 12. Slovacchia a 4’48”

mostra file Classifica staffetta.pdf

Pinocchio in bici
I nostri partner