Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

A Michael Tumler e Sabine Gandini la 4^ tappa del Giro delle Dolomiti

04.08.2011

A Michael Tumler e Sabine Gandini la 4^ tappa del Giro delle Dolomiti

BOLZANO. L'altoatesino di Lana, Michael Tumler (Pvb Bergner Bräu), ha vinto la quarta tappa della trentacinquesima edizione del Giro delle Dolomiti. Il corridore ha tagliato il traguardo in 25’27”, precedendo di 5 secondi il leader della classifica, Alessandro Magli. Terzo Carlo Muraro.
Fra le donne, vittoria della brissinese Sabine Gandini -nella foto- (31’10”), la quale ha battuto Marina Ilmer (31’17”). La Gandini è entrata in gara oggi, per disputare il “Giro breve”.
In terza posizione (con lo stesso tempo) la Lambrugo e la Wegmann (32’29”). Magli e la Ilmer guidano la classifica generale, mentre Muraro agguanta la terza posizione per pochissimi centesimi di secondo, avendo scalzato Fuhrbach dal podio. Dopo la giornata di riposo di ieri, il Giro delle Dolomiti si è portato oggi in provincia di Belluno. Nella quarta tappa, i corridori hanno affrontato i quattro passi: Gardena, Campolongo, Pordoi e Sella. Partiti dalla Fiera di Bolzano di primo mattino, alle ore 7.30, i partecipanti si sono sfidati nella crono
Arabba-Pordoi. Da oggi fino a sabato, il gruppo sarà al completo, in quanto gareggeranno anche coloro i quali hanno optato solo per il “Giro breve”. La “carica dei 700”, come è stata battezzata, è salita con pendenze regolari, attorno al 7%, per le quali ha dovuto trovare il ritmo giusto. Non si sono messi in mostra soltanto gli scalatori puri, ma anche i passisti. Il tracciato misura 9,3
chilometri per un dislivello complessivo di 637 metri. La difficoltà maggiore è rappresentata
dall’altitudine (si sono raggiunti 2239 metri). Il primo chilometro, caratterizzato da ampi tornanti, ha consentito agli atleti di spingere sui pedali. Al termine della crono, il meritato ristoro sul Pordoi.
Nel primo pomeriggio, i ciclisti si sono rimessi in marcia verso il Sella, quindi hanno raggiunto Selva di Val Gardena, Ortisei e Ponte Gardena. Infine, il ritorno a Bolzano. E domani sarà il giorno della mitica Prato Stelvio-Passo Stelvio, una salita leggendaria, dal sapore particolare e tra le più impegnative dell’intera catena alpina. La crono consisterà in un tracciato di 25 km circa, per un dislivello di 1851 metri e una pendenza media del 7,5%, con punte del 12-13%. Si partirà
direttamente da Prato Stelvio, alle ore 9. Gli organizzatori comunicano che la salita da Prato Stelvio
a Passo Stelvio sarà chiusa al traffico dalle 9 alle 12 circa.
Francesco Servadio

Pinocchio in bici
I nostri partner