Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

GIRO DEL TRENTINO A.A. FEMMINILE - EVA LECHNER superlativa, si inventa anche velocista

20.06.2011

GIRO DEL TRENTINO A.A. FEMMINILE - EVA LECHNER superlativa, si inventa anche velocista

Cles (TN) (19/6) - La diciottesima edizione del Giro del Trentino Alto Adige Internazionale è stato vinta da un’ottima Judith Arndt. La portacolori della formazione tedesca Htc Highroad Women dopo aver vinto la seconda e più impegnativa tappa, oggi ha ottenuto la piazza d’onore, alle spalle di Emma Johansson, che sale al secondo posto della generale con un distacco minimo (19”). Al terzo posto del podio finale c’è Tatiana Guderzo, la vicentina della MCipollini Giambenini che ha dimostrato di pedalare davvero bene in salita. Nella top ten, anche la giovane promessa trentina, Rossella Callovi (MCipollini Giambenini), sesta, e la fuoriclasse altoatesina , ex tricolore su strada, Eva Lecnher (Rappresentativa Alto Adige), nona.
Il via della terza ed ultima tappa, è stato dato dallo spettacolare Castel Thun. Una magica atmosfera ha ospitato le operazioni preliminari, ed ha accolto le centoventi atlete che hanno preso regolarmente il via. Dopo due giornate nuvolose, con qualche momento di poggia, oggi la giornata ha regalato un ottimo sole che finalmente ha illuminato questa valle, la Val di Non.
Il Gran Premio di giornata, posto dopo trenta chilometri dalla partenza, va alla russa Svetlana Bubnenkova, che risolve così a suo favore la classifica di miglior scalatrice. Il primo attacco di giornata è firmato dalla vicentina di Malo, Elena Berlato all’entrata di Cles. La ragazza della Top Girls Fassa Bortolo guadagna fino ad un massimo di trenta secondi. Bello ed entusiasmante il suo attacco, ma dietro non lasciano spazio le atlete più accreditate per la vittoria finale, e Berlato viene riassorbita.
Negli ultimi chilometri ci prova ancora Emma Pooley (Garmin), ma è Ina Yoko Teutemberg che prontamente si riporta sulla britannica e poi si mette a disposizione della sua capitana Judith Arndt.
Sul lungo rettifilo di Cles, è volata a ranghi compatti. Nello sprint, ristretto a ventinove atlete la spunta Emma Johansson sulla vincitrice finale, Judith Arndt (Htc). Mentre terza, è la campionessa polacca della Sc Michela Fanini, Malgorzata Jasinska. Alle sua spalle la sorprendente Eva Lechner, inventatasi per l'occasione ottima velocista. Tra le prime dieci anche la maglia bianca di Rossella Callovi (MCipollini), quinta. Un’altra giovane italiana coglie un piazzamento, è Susanna Zorzi, del Team Gauss, decima.
Decisamente di alto livello la prestazione di Eva Lechner, alla prima esperienza stagionale su strada. L'altoatesina di Appiano ha dato ulteriore dimostrazione di classe, che dire di più ? Cosa sarebbe se Eva si dedicasse prevalentemente alla strada ? Probabilmente le già preoccupate campionesse di livello mondiale al via nel Giro del Trentino Alto Adige femminile lo sarebbero ancora di più.
3^ TAPPA: 1. Emma Johansson (Hitec Products); 2. Judith Arndt (Htc – Highroad Women); 3. Malgorzata Jasinska. (S.C. Michela Fanini); 4. Eva Lechner (Rappresentativa Alto Adige / Südtirol); 5. Rossella Callovi (MCipollini Giambenini).

PODIO FINALE: 1. Judith Arndt (Ger, Htc Highroad Women); 2. Emma Johansson (Sve, Hitec Products Uck); 3. Tatiana Guderzo (Sc Mcipollini Giambenini).
6. Rossella Callovi (Sc Mcipollini Giambenini); 9. Eva Lechner (Rappresentativa Alto Adige / Südtirol)

LE MAGLIE
Maglia ciclamino leader di classifica generale: Judith Arndt (Htc – Highroad Women)
Maglia bianca leader classifica giovani: Rossella Callovi (MCipollini Giambenini)
Maglia verde leader classifica Gpm: Svetlana Bubnenkova (Team Pcw)
Maglia blu leader classifica a punti: Judith Arndt (Htc Highroad Women

Pinocchio in bici
I nostri partner