Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Rampiprima - FRANZ HOFER e ROBERTA GASPARINI, che bravi!

20.03.2011

Rampiprima - FRANZ HOFER e ROBERTA GASPARINI, che bravi!

Villa Lagarina (TN) – Tradizionale apertura regionale a Villalagarina con la “LA RAMPIPRIMA” gara nazionale di Mountainbike che assegnava gli 8 titoli del G.P.D’INVERNO GIOVANILE . L’anello di poco più di 5, 5 Km.(3,5 per ES/AL) era caratterizzato da un continuo saliscendi che non concedeva respiro, con 2 salite impegnative ed alcuni passaggi tecnici. Ottimo il terreno, anche se polveroso, in una giornata ventosa e soleggiata; ben 495 i concorrenti iscritti.
Dopo il lancio, spettacolare il lungo serpentone dei concorrenti divisi in 3 gruppi.
All’ultimo passaggio una coppia in testa, composta dall’altoatesini Franz Hofer di Sarentino e dal friulano Luca Braidot, terzo posto per Martino Fruet a 10”. In zona arrivo Hofer controlla agevolmente Braidot andando a vincere a braccia alzate, terzo posto per Fruet. Meritato il successo di Samparisi della FM BIKE negli Juniores. Corsa in parallelo con il russo Sharafislamov, poi scatto deciso nell’ultimo giro.
Tre erano i giri per le donne e con una condotta regolare la spuntava
la piemontese del Team Pedali di Marca Roberta Gasparini su l’altoatesina
del Carraro Team EVELYN STAFFLER e sulla giovane Junior, Gaspardino.

Nella gara valida per il GP D’INVERNO GIOVANILE, con assegnazione dei
relativi titoli su giri ridotti per gli Allievi e qui vittoria e maglia a Bertolini nei
2° anno e a Pellizzon nei 2° anno. Negli Esordienti vittorie a Rossi e all’ukraino Olesenko.
Nelle Donne Allieve si sono imposte la Collomb (2° anno) e la Weithaler;
nelle Donne Esordienti la Berta e la De Piaz.

La parola ai protagonisti:

FRANZ HOFER: bello, tutto bello! La vittoria ci voleva proprio e chiude un periodo dove ho dimostrato di essere cresciuto. La gamba c’è; ho lavorato tanto e sento che il lavoro … paga.

MARTINO FRUET: non è bello stare sul terzo gradino del podio, iniziare
con una vittoria la stagione trentina, mi avrebbe dato più morale. E’ stata
corsa vera su un percorso tecnico, che non ti concede mai di tirare il fiato.
Quando sono scattato per staccare tutti, volevo provare soprattutto me
stesso. Ho dato tanto e quando mi sono accorto di essere “stanco” ed aver
poche chance, ho mollato la presa. Onore ai miei avversari ed in
particolare ad un grande Hofer.

LUCA BRAIDOT: a Villa mi trovo sempre bene e do il massimo. Sono
contento di questo 2° posto, mi soddisfa. Le rasoiate di Fruet hanno fatto
male, pensavo di saltare, ma poi ho tenuto.

EVELYN STAFFLER: sono contenta, il lavoro paga e pian piano sto
tornando quella che ero. Più qualità e meno quantità nei miei allenamenti;
tanta serenità e tanta voglia di ricollocarmi “in alto” nei Ranking.

Hubert Pallhuber e Paola Pezzo: abbiamo visto belle gare e giovani
interessanti. Il nostro lavoro di tecnici, oltre che nel “progetto Londra”, ci
vede convinti nel lavorare sempre di più con e per i giovani. Il nostro futuro
passa da loro e meritano considerazione ed aiuto anche le piccole società,
che questi giovani avviano al ciclismo fuoristrada.

mostra file Rampiprima 11 int.xls

Pinocchio in bici
I nostri partner