Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

Giro delle Dolomiti: Rivincita per ALEXANDER ZELGER e VERENA WIESER

02.08.2010

Giro delle Dolomiti: Rivincita per  ALEXANDER ZELGER e VERENA WIESER

BOLZANO. Nella seconda tappa della 34^ edizione del Giro delle Dolomiti, il quattro volte campione in carica, ovvero Alexander Zelger di Monte San Pietro, ritrova la vittoria ma, per il momento, rimane inseguitore nella classifica generale. Ai 1600 metri di Passo Duran, infatti, Zelger ha preceduto di un solo secondo il vicentino Carlo Muraro, che è rimasto leader in graduatoria, essendosi aggiudicato la prima tappa, a Passo Giovo, proprio davanti all’altoatesino, preceduto nell’occasione di tre secondi dal portacolori dell’ASD Panozzo di Vicenza. Insomma, siamo solo alla vigilia della terza delle sei tappe, ma le gerarchie in campo maschile sono già ben delineate, nella misura del testa a testa fra Muraro e Zelger che pare destinato a durare sino a sabato prossimo, quando si concluderà questa edizione del Giro delle Dolomiti. I due hanno fatto il vuoto alle loro spalle anche nella cronoscalata da Agordo a Passo Duran, nel Bellunese. Anzi più che di una cronoscalata si è trattato di una crono… volata, coi due rivali ruota a ruota lungo tutti e 12 i chilometri dell’ascesa, che presentava pendenze crescenti, ovvero dal 6-7 % dei primi chilometri ai 9/10% di quelli successivi, con tratti addirittura al 15%. Più pedalabili gli ultimi chilometri, e difatti in quota si è assistito ad un principio di volata fra Muraro e Zelger, con il primo che ha poi deciso cavallerescamente di lasciare la vittoria all’altoatesino. Al terzo posto di tappa e nella classifica generale si conferma l’austriaco Wolfgang Hofmann, che è arrivato a Passo Duran con 44 secondi di ritardo da Alexander Zelger. Sesto, a quasi due minuti e mezzo dal vincitore, si è invece classificato il dottore bolognese Giuliano Anderlini, che è tornato sulle strade del Giro delle Dolomiti dopo quattro anni di assenza. Anderlini, già otto volte vincitore della kermesse ciclistica amatoriale altoatesina, non ha più lo smalto dei tempi migliori per tenere il passo speditissimo dei due leader della classifica ma a quasi 60 anni sta comunque disputando un’ottima corsa.
In campo femminile la seconda tappa se l’è aggiudicata la germanica Verena Weiser. Ma come fra gli uomini la seconda classificata ha accusato un ritardo di appena un secondo. Seconda classificata che risponde al nome della venostana Marina Ilmer, già vincitrice della prima tappa a Passo Giovo e quindi confermatasi leader in classifica generale.
Domani la caravona dei quasi 800 corridori del Giro delle Dolomiti attraverserà Val di Fiemme e Val di Fassa. A Pozza di Fassa la partenza della cronoscalata verso i 1948 metri del Gardeccia. Salita breve (6,5 km) ma nonostante ciò estremamente impegnativa per le pendenze massime rilevabili attorno al 20%. I tratti più impegnativi della scalata, che si snoda in un ambiente molto suggestivo nel cuore delle Dolomiti, sono concentrati nei primi 1500 metri e nei 3 chilometri finali.
Nella foto: Zelger e Muraro

Pinocchio in bici
I nostri partner