Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

MTB XCO - Questi i Campioni nelle altre nazioni

24.07.2010

MTB XCO - Questi i Campioni nelle altre nazioni

Week end dedicato all'attività nazionale, il terzo di luglio, data scelta dall'Unione Ciclistica Internazionale per l'organizzazione nei vari paesi dei Campionati Nazionali Cross Country. Abbiamo tracciato una mappa con i nuovi campioni che nei loro paesi di origine hanno vinto i titoli nazionali, per alcuni agognato obiettivo della stagione, per altri coinvolti d'abitudine nell'attività internazionale, una routine, con l'unica emozione di gareggiare davanti al proprio pubblico.
Come non definire così l'ottavo titolo consecutivo di Julien Absalon (Team Orbea), vinto senza sorprese sul circuito di Val d'Isere davanti a Maxime Marotte (BH Suntour) e Stephane Tempier (TZ-Active Bianchi), entrambi per la prima volta a medaglia nei Campionadi di Francia. Tutto di segno opposto l'emozione di Julie Bresset (BH Suntour) al suo primo titolo nazionale, diventata a 21 anni padrona del cross country femminile francese, dopo aver vinto, nonostante una foratura nel primo giro la gara dell'anno con un margine di oltre 3' sulla compagna di squadra Laura Metzeler e Cecile Ravanel, che dopo i due titoli consecutivi dal 2008, quest'anno ha consluso terza.
Un'altro talento, Alexis Vuillermoz (Lapierre International), secondo nella classifica di Coppa del Mondo Under 23, ha fatto vedere agli sportivi francesi che la mountain bike può contare anche su di lui, conservando il titolo al termine di una lunga cavalcata solitaria in cui ha preceduto Fabien Canal (Keops Itwo) e Alexis Chevenier (Scott Les Saisies).

Senza sorprese i Campionati Svizzeri, disputati a Gränichen, dove per la prima volta Nino Schurter (Scott Swisspower MTB Racing) ha vinto il titolo precedendo di misura Florian Vogel, suo compagno di squadra e campione uscente e Lukas Flückiger (Trek World Racing), mentre suo fratello Lukas ha messo al sicuro il suo primo titolo nella categoria Under 23 precedendo Thomas Litscher e Martin Fanger. Tra le donne ha trionfato la specialista delle marathon Esther Süss (Wheeler-IXS Pro Team) davanti a Nathalie Schneitter (Colnago Arreghini Südtirol) e tra gli Junior netta vittoria di Roger Walder (Scott Swisspower MTB Racing).

In Spagna, José Antonio Hermida e Marga Fullana, che dovevano difendere i titoli nelle categorie Elite, hanno abbandonato la caldissima gara di Barcelona per problemi fisici, lasciando via libera a Sergio Mantecón (Trek Lorca Taller del Tiempo) e Anna Villar (Ayala Team). David Lozano (Bicicletes Esteve) ha mantenuto la corona tra gli Under 23, mentre tra gli
Junior ha dominato l'andaluso ASntonioo Santos.

Trionfo della Multivan Merida in Germania con Moritz Milatz che ha conquistato il suo secondo titolo nazionale precedendo il compagno di squadra Jochen Kass. Partiti nella gara di Bad Salzdetfurth con il ruolo di favoriti, insieme a Manuel Fumic, nonostante quest'ultimo avesse dichiarato prima della partenza di gareggiare per preparare la prossima prova della World Cup, i due rider della Multivan Merida hanno avuto alterne fortune, per Milatz è filato tutto liscio, mentre Kass dopo una foratura nel primo giro, ha dovuto rincorrere per l'intera gara, riuscendo nell'ultimo giro a soffiare la posizione d'onore a Torsten Marx (DS-Rennsport) a cui è rimasta la medaglia di bronzo.
Undicesimo titolo per Sabine Spitz e doppietta tra le donne del Central Ghost Pro Team, che ha colto la medaglia d'argento con Anja Gradl, bronzo per Hanna Klein del Rothaus-Cube MTB Team, la squadra di St.Margen ha anche colto l'oro tra gli Under 23 con il sorprendente Felix Euteneuer, mai sul podio quest'anno, ma al posto giusto nel momento giusto. Tra gli Junior trionfo di Julian Schelb (Lexware Racing Team), favorito della vigilia e già vincitore quest'anno in due occasioni nella MTB Bundesliga.
Altra vittoria del Central Ghost Pro Team in Austria, nella località tirolese di Haiming, dove Elisabeth Osl ha conquistato il suo quarto titolo nazionale precedendo la sorella Maria e Lisa Mitterbauer, con una gara solitaria la vincitrice della Coppa del Mondo 2009 ha riscattato la sfortunata prova degli europei, dove è giunta nona. La gara maschile è stata un faccia a faccia tra Christian Soukup (Merida Biking Team) ed Alban Lakata, risoltosi a favore del primo con mezzo minuto di margine, il campione uscente, Hannes Metzeler, ha concluso solo sesto.

Oro e argento per il Team Lingier-Versluys con Kevin Van Hoovels e Nicolas Vermeulen, nel campionato belga orfano del campione uscente, Roel Paulissen, assente dalla gara di Malmedy per le note vicende e delusione per Sven Nys, costretto al ritiro per un problema tecnico al deragliatore. Grande gara e titolo per l'Uder 23 Sebastien Carabin, giovane promessa del Team Lingier-Versluys, partito in 22ª posizione ed eccellente quinto al traguardo. Lo Junior Jeff Luyten (Team Saeco Focus) e Kristien Nelen (Goeman Scott Cycling) hanno conservato senza problemi il titolo vinto lo scorso anno sempre a Malmedy.

Nel campionato olandese, disputato a Zoetermeer, i titoli Elite sono andati a Rudi Van Houts (Multivan Merida Biking Team) e a Laura Turpijn (Merida Combee), per il 26enne di Luyksgestelnaar si tratta del primo titolo nazionale nella categoria, mentre per la Turpijn il secondo consecutivo. A sorpresa tra gi Under 23 è spuntato Jelmer Jubbega (Rabobank-Giant Offroad Team), dopo un'emozionante scontro con il compagno di squadra Marco Minnard, mentre tra gli Junior Michiel van der Heijden (Merida Combee), protagonista in Coppa del Mondo e bronzo agli europei in Israele, ha vinto facile.

In Repubblica Ceca nè Pavel Bodny nè Tereza Hurikova sono riusciti a difendere il titolo del 2009, nella caldissima gara di Kurim hanno passato il testimone al campione europeo Jaroslav Kulhavy (Rubena Birell Specialized) e a Katerina Nash (Luna Pro Team) che domenica prossima saranno impegnati nella quarta prova di Coppa del Mondo.
Pioggia e terreno pesante a Walbrzych per il campionato di Polonia con Marek Galinsky (JBG2 Professional MTB Team) e Maja Wloszczowska (CCC Polkovice) campioni 2010, splendida gara di Marek Konwa della Elettroveneta-Corratec che oltre a vincere per il secondo anno consecutivo il titolo Under 23 ha sfiorato la vittoria assoluta.

Varcando l'oceano per volare negli Stati Uniti, l'USA Cycling ha assegnato i suoi titoli al SolVista Bike Park di Granby Ranch a due dei suoi più forti rappresentanti, Todd Wells (Specialized Factory Racing) e Georgia Gould (Luna Pro Team), dominatori nelle categorie pro cross country, che hanno vinto allo stesso modo, usando la prima salita del primo giro per lasciare gli avversari sui pedali. Nulla hanno potuto contro la Gould, Heather Irminger, che doveva difendere il suo titolo 2009 e Willow Koerber, finite nell'ordine e nessuno ha impedito a Wells di vincere il suo primo titolo nazionale: al campione in carica Jeremy Horgan-Kobelski è rimasta la medaglia d'argento, mentre Ryan Trebon ha colto il bronzo.
Nessuna sorpresa in Canada, a Canmore, dove Catharine Pendrel (Luna Pro Team) e Geoff Kabush (Team Maxxis-Rocky Mountain) hanno difeso il titolo che detenevano da un'anno. La Pendrel ha dominato contro avversarie non certo del suo livello, dopo che la sette volte campionessa, Marie-Hélène Prémont, aveva dato forfait per una bronchite, mentre Kabush, ha collezionato il sesto alloro consecutivo precedendo Max Plaxton e Derek Zandtra.

Burry Stander (Specialized/Mr Price) ha messo in mostra nuovamente tutta la sua classe, vincendo senza rivali a Pretoria il MTN South African Cross-Country Championship, usando la gara di casa per ritrovare la sua competitività per la gara di Coppa del Mondo di domenica prossima. Senza storia anche la gara femminile con Yolandé Speedy (MTN-Energade) vincitrice con un margine di otto minuti.
Un'altra top rider, la due volte Campionessa del Mondo Irina Kalentieva (Topeak Ergon Racing Team), ha approfittato dei Campionati Nazionali per volare in Russia, salutare i parenti e vincere a Krylatskoe il suo ottavo titolo nazionale.
Concludiamo la nostra carrellata con un'occhiata in Costa Rica, dove a sorpesa Paulo Vargas (Bufete Guzmán) ha vinto il suo primo titolo nazionale su un tracciato, quello dell'Antiguo Hipódromo Nacional di El Guarco de Cartago, reso quasi impraticabile dal fango, precedendo il favorito, Paolo Montoya (GT Brondello) che anche quest'anno ha fallito l'obiettivo che insegue da anni. Tra le donne Adriana Rojas (Grupo ICE) ha dimostrato di non avere rivali, aggiudicandosi il titolo con più di 14' di vantaggio sulla seconda, Edith Guillén.

Nella tabella il quadro completo dei Campioni Nazionali Cross Country 2010.

FRANCIA
ABSALON Julien;  VUILLERMOZ Alexis;  BRESSET Julie -

SVIZZERA
SCHURTER Nino; FLÜCKIGER Mathias; SÜSS Esthe;r WALDER Roger

GERMANIA
MILATZ Moritz; EUTENEUR Felix;SPITZ Sabine; SCHELB Julian

AUSTRIA
SOUKUP Christoph; GEHBAUER Alexander; OSL Elisabeth; RAGGL Gregor

BELGIO
VAN HOOVELS Kevin; CARABIN Sebastien; NELEN Kristien; LUYTEN Jeff

OLANDA
VAN HOUTS Rudy; JUBBEGA Jelmer; TUTPIJN Laura; VAN DER HEIJDEN Michiel

SPAGNA
MANTECON Sergio; LOZANO David; VILLAR Anna; SANTOS Antonio

PORTOGALLO
ROSA David; COSTA Mario; VIGARIO Ana Rita; GASPAR Josè

REPUBBLICA CECA
KULHAVY Jaroslav; SVORADA Jan; NASH Katerina; PESEK Tomas

POLONIA
GALINSKY Marek; KONWA Marek; WLOSZCZOWSKA Maja

SLOVACCHIA
LAMI Michal; SIMORA Marian; STEVKOVA Janka; LAMI Frantisek

ROMANIA
JUGANARU RAZVAN Nicolae; GYURKA Zsuzsa;LOSONCZI Cristian

UNGHERIA
PARTI Andras; BENKO Barbara; FENYVESI Peter

GRAN BRETAGNA
KILLEEN Liam; FLETCHER David; LAST Annie; JAMES Steven

SVEZIA
DARVELL Magnus; ENGEN Alexandra; KRISTOFFERSSON Tomas

DANIMARCA
NIELSEN Klaus; LANGVAD Annika; PEDERSEN Joans

ESTONIA
LOO Martin; TREIER Grete; JERET Timmo

UCRAINA
RYSENKO Sergji; TITARENKO Dmytro; KROMPETS Nataliya;LIYUBUY Anton

CROAZIA
TURK Filip;  KIRSIC Andrea; SUJEVIC Robi

SERBIA
DJURDJIC Bojan; MITROVIC Nikoleta; SKADARSKI Mirko

STATI UNITI
WELLS Todd;  ELLIOTT Tad; GOULD Georgia; GROTTS Hovard

CANADA
KABUSH Geoff; STAFFORD Jared; PENDREL Catharine; McNEELY Evan

SUD AFRICA
STANDER Burry; SPEEDY Yolande; DU TOIT Amo

RUSSIA
GOGOLEV Maxim; NIKOLAEV Sergey; KALENTIEVA Irina;ALEXANDROV Artem

ISRAELE
ISHAI Rotem; KOREM Noga;  FRANK Shaked

CIPRO
ATHANASIADIS Marios; THEODOROU Marina; KATSOURIS Leontios

COSTA RICA
VARGAS Paulo; FALLAS Juan; ROJAS Adriana; FONSECA Andrey

fonte: Pianeta Mountain Bike

Pinocchio in bici
I nostri partner