Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

FUORISTRADA: I grandi della Mtb l’11 luglio a Villabassa per la 16ª Südtirol Dolomiti Superbike

02.07.2010

FUORISTRADA: I grandi della Mtb l’11 luglio a Villabassa per la 16ª Südtirol Dolomiti Superbike

VILLABASSA (BZ) - È il campione del mondo in carica di Marathon ed è secondo nella classifica UCI marathon: si tratta del belga Roel Paulissen, che ha già conquistato un titolo mondiale nel 2008 a Villabassa e che sarà al via della Südtirol Dolomiti Superbike l’11 luglio. Accanto a lui si ritroveranno anche molti altri biker di spicco e tra di essi quattro sono arrivati tra i primi 12 nel campionato europeo di marathon tenutosi di recente a Montebelluna: Mike Felderer, Thomas Dietsch, Hannes Pallhuber e Massimo De Bertolis. Per De Bertolis si tratterà di ripetere la vittoria dello scorso anno qui a Villabassa. Ma Roel Paulissen non gli lascerà sicuramente vita facile. Dopo la sua mancata partecipazione dell’anno scorso, il biker belga torna a gareggiare nella sua amata regione d’adozione, l’Alto Adige.
“Partecipo per vincere”, afferma Paulissen. Anche lo svizzero Urs Huber torna dopo un anno di pausa a Villabassa, dove nel 2008 ha trionfato proprio alla Dolomiti Superbike e dove ha vinto nello stesso anno la medaglia di bronzo nel campionato del mondo. “La Dolomiti Superbike è uno degli appuntamenti di spicco della mia stagione”, chiarisce Huber che ha appena conquistano il primo posto sul podio della Black Forest Ultra Bike Marathon. Al momento Huber è al 6° posto nella classifica UCI.
Il 5° posto nella classifica UCI è occupato invece da Thomas Dietsch, che parteciperà anche quest’anno all’impegnativa gara con 3822 metri di dislivello. Di recente il francese ha vinto la Manavgat MTB-Marathon in Turchia e l’anno scorso si piazzò secondo alla Dolomiti Superbike alle spalle di Massimo De Bertolis. Dietsch ama la Südtirol Dolomiti Superbike per la “sua incredibile organizzazione” e per “il suo impegnativo tracciato”.
Anche per i due professionisti tedeschi Karl Platt e Stefan Sahm, l’evento MTB dell’Alta Pusteria è una vera prova di resistenza con le sue ardue salite e i 119.9 km.
Platt e Sahm, membri del Team Bulls, hanno trionfato quest’anno alla difficile Cape Epic, la gara a tappe vinta già altre due volte, nel 2009 e nel 2007. Per Stefan Sahm si tratta della prima partecipazione alla Dolomiti Superbike, mentre Karl Platt è ormai un veterano del percorso che si snoda sulle Dolomiti, patrimonio dell’umanità.
“La competizione rimane sempre viva e affascinante grazie al senso di marcia che cambia ogni anno”, afferma Platt “il che rende il percorso sempre vario e interessante”.
Al via della gara, che quest’anno si svolgerà in senso antiorario, ci saranno di nuovo i due professionisti altoatesini Hannes Pallhuber e Mike Felderer. Felderer è arrivato secondo alle spalle di Urs Huber nello sprint finale della Black Forrest Ultra Bike nella località tedesca di Kirchzarten. Tutti ingredienti questi che assicurano una grande suspense fino all’ultimo metro.
Tra le donne anche nel 2010 ritroviamo la tedesca Kathrin Schwing: “Siamo felici che la trionfatrice della passata edizione della Dolomiti Superbike sia dei nostri anche quest’anno. La Schwing è una biker di successo che nel 2010 ha già ottenuto importanti risultati”, preannuncia il presidente del comitato organizzatore Kurt Ploner. Tra le sue recenti vittorie ricordiamo il primo piazzamento nella Bike Marathon di Bad Wildbad in Germania e il secondo posto nella Rocky Mountain Marathon del Lago di Garda.
La stessa Schwing “si sente già emozionata” per la gara dell’11 luglio. “Mi sono dovuta impegnare davvero molto, ma passare per prima al traguardo è stata un’emozione incredibile”.
C’è grande attesa tra i 3500 biker che attenderanno il via della 16ª Südtirol Dolomiti Superbike. Le iscrizioni sono state chiuse dopo aver superato il numero massimo di partecipanti ammessi. Il conto alla rovescia è partito.

Countdown e maggiori informazioni su www.dolomitisuperbike.com

Pinocchio in bici
I nostri partner