Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

KLAUS FONTANA e ANNA FERRARI sono gli EROI della SELLARONDA HERO

27.06.2010

KLAUS FONTANA e ANNA FERRARI sono gli EROI  della SELLARONDA HERO

SELVA GARDENA. Il primo atleta che scrive il proprio nome nell’albo d’oro della Suedtirol Sellaronda Hero è Klaus Fontana (nella foto), il biker 37enne che difende i colori dell’ASC Olang Team, e che oggi ha vinto la massacrante granfondo di 82 chilometri e ben 4.200 metri di dislivello.
Dopo la partenza da Selva Gardena alle 8 di mattina, Fontana prende il comando della gara e allunga sul gruppo e valica il primo passo a Dantercepies in compagnia dell’altro altoatesino favorito della gara, Franz Hofer, portacolori del team Scott. Nella discesa verso il passo Gardena e successivamente a Corvara, Hofer accusa un distacco sempre maggiore dal leader della corsa a causa di un problema tecnico alla bici. Per Fontana è il via libera verso una corsa solitaria per i restanti 70 chilometri «che ho amministrato con giudizio, perché sapevo della durezza del tracciato, avendolo provato due settimane fa - commenta all’arrivo il vincitore – tanto che durante il sopralluogo ho anche pensato chi me l’avesse fatto di iscrivermi». Un tracciato impegnativo tanto che Fontana ha deciso di correre con un rapporto estremamente agile composto da 27/39 «e l’ho utilizzato spesso perché le salite sono state veramente dure». Mentre Fontana si involava al traguardo di Selva Gardena con il tempo finale di 4:46’06” alle sue spalle scoppiava la bagarre per il secondo posto tra Georg Piazza di Ortisei e il milanese Riccardo Milesi del team Lissone MTB: nell’ultima salita al passo Duron l’altoatesino allungava su Milesi per conquistare la piazza d’onore a 10’49”28 dal vincitore mentre Milesi chiudeva terzo in 4:59’20”. Ai piedi del podio Paolo Alberati mentre un rammaricato Hofer chiude anna_ferrariall’ottavo posto ma punterà a rifarsi nel Campionato Europeo Marathon di domani in Veneto. Tra le donne successo di Anna Ferrari di Valdagno che dopo una partenza estremamente prudente ha aumentato il ritmo e ha conquistato il primo posto assoluto. La vicentina dell’Elettroveneta Corratec Team chiude con il tempo di 6:10’58” davanti a Antonella Incristi del Ki.Co. Sys Cussigh Bike e terzo gradino del podio per Vania Marzarotto dell’Asd Forgital. Da segnalare il ritiro di Michela Benzoni a causa di un errore di percorso dopo quattro ore di gara.
Nella gara dei 50 chilometri successo di Andrea Zamboni che ha chiuso in 3:05’51” respingendo gli attacchi di Daniel Jung (secondo classificato) e di Maurizio Broll, quest’ultimo vincitore per l’ultimo gradino del podio rimasto libero allo sprint su Gunther Goller. Nella classifica femminile spicca la prova di Andrea Tasser che ha chiuso il percorso corto in poco più di 4 ore, rifilando 21’40” alla messicana Cariza Munoz, ma naturalizzata italiana, e terza piazza per la compagna di squadra della vincitrice nel team ASC Sarntal Rad, Heidi Unterweger. Sullo stesso tracciato si sono misurati anche gli amici di sci invitati da Peter Runggaldier, co-organizzatore, della manifestazione: Florian Eisath (12esimo), Peter Fill (23esimo), Christoph Innerhofer (39). Tra loro Thomas Wildmann l’assessore all’economia della Provincia di Bolzano, grande appassionato di mountain bike, che ha chiuso al 35esimo posto.
Si chiude la prima edizione della Suedtirol Sellaronda Hero che ha visto al via oltre 450 biker (il limite posto agli organizzatori era di un massimo di 500 iscritti) in rappresentanza di 14 nazioni con ben 30 donne su due tracciati considerati da tutti estremamente impegnativi, non solo per il dislivello ma anche per alcuni passaggi tecnici di single-track nelle discese.
Profonda soddisfazione della coppia di organizzatori Peter Runggaldier e Gerhard Vanzi che a gara conclusa, vogliono ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della “vernice” della Suedtirol Sellaronda Hero: «L’abbiamo considerata da subito come l’edizione zero di una gara estremamente articolata che ha attraversato 4 valli, 3 provincie e 7 comuni e, per garantire un alto livello di servizio, abbiamo ricevuto il sostegno e l’aiuto di molte associazioni dei territori attraversati dalla gara – ha sottolineato Vanzi – e a loro va tutta la nostra riconoscenza».

E domani passi alpini del comprensorio resteranno chiusi ai mezzi a motore: tocca alla Sellaronda Bike Day, oltre 15 ciclisti attesi su e giù dai quattro valichi.

Classifica Maschile 82 km
1. Klaus Fontana ASC Olang 4:46‘06“64
2. Georg Piazza Sunshine Racer ASW Nals 4:56’55.92
3. Riccardo Milesi Lissone MTB 4:59’20.94
4. Paolo Alberati AEG Sporting Test Team 5:07’15.05
5. Michele De Gasperi Bren Team Trento 5:09’36.29

Classifica Femminile 82 km
1. Anna Ferrari Elettroveneta Corractec 6:10’58.57
2. Antonella Incristi Ki.Co. Sys Cussigh Bike Ermetic 7:00’29.31
3. Vania Marzorotto ASD Forgital 7:42’31.42
4. Nadia Pasqualini Extreme Factory Team

Classifica Maschile 50 km
1. Andrea Zamboni Petrolvilla Bergner Brau 3:05’51.98
2. Daniel Jung Otzi Bike Team 3:12’24.76
3. Maurizio Broll MSP 3:20’27.09
4. Gunther Goller Rodes Gherdeina Halti 3:20’27.11
5. Christian Chiavedale Ki.Co. Sys Cussigh Bike Ermetic 3:30’38.05

Classifica Femminile 50 km
1. Andrea Tasser ASC Sarntal Rad 4:00’21.75
2. Cariza Munoz Los Locos ASD 4:22’02.25
3. Heidi Unterweger ASC Sarntal Rad 4:45’18.31
4. Francesca Stanguellini S.I.M.B. 5:54’36.53
5. Barbara Ratti ASD Pedale Vignatese 6:42'10.35

Pinocchio in bici
I nostri partner