Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

La campionessa del mondo Tatiana Guderzo al Giro del Trentino Alto Adige 2010

28.05.2010

La campionessa del mondo Tatiana Guderzo al Giro del Trentino Alto Adige 2010

Confermata la partecipazione dell’iridata di Mendrisio alla corsa trentina in programma dal 18 al 20 giugno.

Il Giro del Trentino Alto Adige Internazionale Femminile mette altro oro in vetrina. Dopo la conferma della partecipazione dell'oro olimpico di Pechino 2008 Nicole Cooke, infatti, la corsa organizzata dalla Polisportiva Faedo del presidente Jury Tiengo si appresta ad aprire le porte anche ad un'altra medaglia d'oro: quella iridata di Tatiana Guderzo, campionessa del mondo di Mendrisio 2009 Tatiana Guderzo.
La storia della corsa trentina, in programma nel 2010 da venerdì 18 a domenica 20 giugno con tre tappe suggestive e di massimo rilievo tecnico, ha sempre presentato al via le varie campionesse del mondo, nel segno di un’altrettanto marcata e costante internazionalità.
E così sarà anche quest'anno, con la vicentina di Marostica Tatiana Guderzo pronta a sfidare la campionessa olimpica e vincitrice dell'ultima edizione della corsa trentina Nicole Cooke (a Pechino, l'azzurra conquistò il bronzo).
La Guderzo guiderà il neonato Team Valdarno, nel quale dividerà i massimi gradi in corsa con atlete del calibro della campionessa d’Italia in carica Monia Baccaille.
“Una delle perle della nostra corsa negli anni è stata la costante presenza della campionessa del mondo – ricorda soddisfatto Jury Tiengo, “patron” della corsa trentina che ha ereditato da papà Audenzio, vero fondatore dell’evento, il timone del gruppo organizzatore – ho ricordi splendidi degli sprint vincenti di Regina Schleicher in maglia iridata nel 2006, la presenza della giovanissima Marta Bastianelli nel 2008, il bel successo dello scorso anno ad opera di una straordinaria Nicole Cooke, poi vincitrice del Giro. Tornando indietro nel tempo ricordo la povera Zinaida Stahurskaya nel 2001, Rasa Polikeviciute al nostro Giro nel 2002, prima ancora una giovane e brillante Edita Pucinskaite nel 2000, fresca del titolo mondiale conquistato qualche mese prima a Verona, non lontano dal Trentino”.
Le parole di Tiengo aprono sulla storia del Giro del Trentino Alto Adige, da sempre terreno agonistico privilegiato per il gotha del ciclismo femminile mondiale, dove le maglie con i colori dell’arcobaleno sono sbocciate in testa al gruppo ad illuminare le strade trentine.
“La presenza alla diciassettesima edizione del Giro del Trentino Alto Adige dell’italiana Guderzo mi riempie di soddisfazione- precisa Jury Tiengo- perché è la terza italiana di sempre a vincere il mondiale su strada e perché è il simbolo dell’Italia come punto di forza del ciclismo al femminile. Noi vogliamo sposare questo ciclismo proponendo una manifestazione di vertice sulle strade della nostra regione, che sono ideali per costruire e disputare una grande corsa a tappe”. Tatiana Guderzo guiderà la pattuglia della squadra umbro toscana Team Valdarno, presieduto da Leonardo Gigli e diretto da Giancarlo Montedori. Con la Guderzo al via anche la campionessa d’Italia di Imola 2009 Monia Baccaille, la campionessa nazionale di Spagna Marta Vilajosana ed atlete di spessore come Laura Bozzolo, Tatiana Antoshina e la giovane Alessia Massaccesi.

Pinocchio in bici
I nostri partner