Archivio
09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Vademecuum
10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17

Le nostre news

KERSCHBAUMER torna alla vittoria nel XCO di Castagnè (Verona)

06.04.2010

KERSCHBAUMER torna alla vittoria nel XCO di Castagnè (Verona)

Oltre 400 iscritti per la II^ prova della challange veronese che proponeva una prova cross country valida per l'assegnazione di punti Top Class. Al via anche la nazionale femminile e numerosi Elite, regolati dal campione del mondo juniores Kerschbaumer che ha messo in luce tutta la sua classe cristallina, precedendo Medvedev e Fruet.

Tra gli Open molti i top biker al via , tra cui la Forestale FRW con Kerschbaumer, Visinelli e Fontana, la Elettroveneta Corratec con i fratelli Medvedev, Michele Casagrande e Thomas Paccagnella, la Scott con Bianchi, Ponta e Hofer e Julio Caro del team TX Active Bianchi.
Già nel primo dei 6 giri in programma Gerhard Kerschbaumer conduceva su Alexey Medvedev e Martino Fruet, a 9'' passava Bianchi seguito a 15'' da Ponta, Casagrande, l' altro Medvedev, Mensi, Fontana, Braidot e Giacobazzi.

Il piu attivo al comando era Medvedev che cercava di scattare in salita, al terzo passaggio guadagnava anche qualche secondo, subito perso però causa una scivolata in discesa che lo costringeva ad inseguire.
Via libera dunque per Kerschbaumer che iniziava il sesto ed ultimo giro in testa andando a vincere da solo. Fruet al suo inseguimento era incalzato e superato all'ultimo giro da Medvedev, che si classificava così al 2° posto. Sul gradino piu basso del podio Martino Fruet (vincitore uscente). Quarto Alessandro Fontana (Forestale FRW) e quinto Ramon Bianchi (SCOTT) arrivati uno dietro l' altro.

La corsa degli juniores era vinta del trentino Andrea Righettini (Carraro) che fermava i cronometri sul tempo di 1 ora 9' 10'', precedendo di soli 10'' Maximilian Vieider (Tiroler Radler) e Filippo Galli (TX Active Bianchi).
Nella prova donne Open vinceva senza problemi Evelyn Staffler (Arcobaleno Carraro) che staccava di 1' 22'' la vicentina Anna Ferrari,  e di 3' 25'' la giovane Serena Calvetti.

Kerschbaumer ha dimostrato di essere in crescendo di forma, dopo un avvio di stagione in sordina e l'incidente accadutogli in allenamento (frattura del setto nasale). Di ottimo auspicio anche il secondo posto di Maximilian Vieider, nonchè la vittoria di Evelyn Staffler, in vista della prova altoatesina degli Internazionali d'Italia, in programma a Nalles (BZ) nei giorni 17 e 18 Aprile prossimo.
Nella foto: Kerschbaumer inseguito da Medvedev e Fruet

Pinocchio in bici
I nostri partner